lunedì 6 marzo 2017

Se proprio volete fare un commento rispondete prima al quiz! - I dibattiti, utili ma difficili da gestire.

Un sito d'informazione sottopone gli utenti ad un test che provi che hanno letto l'articolo, prima di consentire loro di discutere.   
https://nrkbeta.no/2017/02/13/et-eksperiment-for-et-enda-bedre-kommentarfelt/
Un escamotage anti "troll"? Un sito web norvegese potrebbe aver trovato la chiave per mettere a tacere i commenti malevoli e infondati su internet con una semplice idea: i lettori devono per forza leggere l'articolo prima di discuterne. 

Da metà febbraio, NRKbeta, una filiale dell'emittente pubblica NRK, specializzata in media e tecnologie, ha imposto in via sperimentale di rispondere correttamente a tre domande ispirate al testo prima di commentarlo. 

"In generale, vediamo che molti leggono solo il titolo e poche righe prima di correre ai commenti e partecipare al dibattito", ha osservato il direttore di NRKbeta Marius Arnesen. Sull'argomento vi ho riferito qualche tempo addietro

"Formulando tre domande ricavate dall'articolo, si garantisce che la discussione si svolga intorno ad una base di conoscenza comune". 

Un modo per migliorare il livello del dibattito, ma anche per domare le reazioni indesiderate. 

"Se si è stati infastiditi da qualcosa in questo articolo, si è costretti a fare una pausa, per riflettere un po' e leggere l'articolo, se non lo si è già fatto. Si spera di disinnescare l'ira improvvisa che porta a commenti rabbiosi". 

"L'esperimento è ancora troppo recente per trarne conclusioni definitive" dice il direttore ". "..ma il numero di commenti è rimasto pressochè stabile e regolare, i commenti generalmente positivi". 

"Lodevole l'iniziativa", ha commentato un utente sul sito NRKbeta. "Anche se la mia fede nell'umanità non va tanto in alto dal dissuadermi dal credere che ogni dibattito finisce per scivolare su cose come Adolf Hitler, l'immigrazione, i politici corrotti, le teorie del complotto ...". 

"Non resta che trovare un metodo che valuti i risultati di questo ballon d'essai. Come misurare il successo in questo settore?" Si chiede ancora. "Sarà un successo avere meno commenti? O più commenti? Come si fa a misurare il loro miglioramento qualitativo?". 

Nessun commento: