venerdì 28 febbraio 2014

Ma è vero che lo sport rende belli?


cRussia's Evgeny Kuznetsov feels the pressure as his eyebrows and mouth head in opposite directionsDurante gli ultimi giochi olimpici estivi, è stato difficile non accorgersi di una una passione per la stampa anglosassone: postare immagini di volti distorti, subacquei, durante il salto.
     
Anche le Olimpiadi invernali sono state vittime della gravità. Su Imgur, l'utente Lilyo ha creato un album delle più belle deformazioni di Sochi. 
              
Concentrato nel suo slancio da terra, si vede il pattinatore nello sforzo tremendo per raggiungere il risultato agognato.
                    
E' un po' crudele, ma perchè non fare attenzione a dei giochi, dalle cifre colossali che, contrariamente agli atleti, si sono fermati per la nebbia (Sochi)?
           
Meno sadico, il sito dell'Associated Press ha compilato le foto più divertenti delle gare in coppia, che la forza di gravità non ha risparmiato.

giovedì 27 febbraio 2014

La risposta Egiziana all'HIV ed Epatite C - Una polpetta miracolosa


Come diagnosticare l'HIV e l'epatite C senza prelievo di sangue? 
Il dipartimento di ingegneria delle forze armate egiziane ha la risposta.
        
"Le forze armate hanno fatto un passo avanti, inventando un nuovo modo di diagnosticare e trattare l'epatite C e l'HIV senza prendere il sangue del paziente, che otterrà risultati immediati ad un costo inferiore", ha dichiarato il portavoce del Esercito Colonnello Ahmed Ali, nel corso di una conferenza stampa Sabato 22 febbraio. In un video ampiamente deriso su Internet, vediamo un ufficiale descrivere i dettagli della "scoperta scientifica senza precedenti": 
"Prendo la malattia del paziente e gliela do come un kufta, gli faccio mangiare la sua malattia e l'AIDS si decomporrà. Si tratta di un miracolo scientifico!".
L'ufficiale in questione è, secondo diverse fonti, tra cui l'egiziano al-Shorouk, il generale Ibrahim Abdel Aty.     
Dopo queste dichiarazioni, di fronte alle crescenti critiche, motteggi ed ironici commenti, il consulente scientifico del presidente ad interim Adly Mansour, però, ha risposto ricordando che i dispositivi inventati dalle forze armate per diagnosticare e trattare l'epatite C e l'HIV dovrebbero essere testati dalla comunità scientifica internazionale.

mercoledì 26 febbraio 2014

Le vitamine non sono il toccasana in cui si è sempre creduto - Nessun effetto protettivo. Il betacarotene addirittura dannoso

La vitamina E inefficace contro il cancro
Gli americani hanno pubblicato un rapporto nel quale si afferma che la sostanza non ha alcun effetto protettivo contro la malattia, non solo, il beta-carotene può essere addirittura dannoso.

        
L'assunzione di vitamina e/o il beta-carotene, dunque, non proteggono contro il cancro e le malattie cardiache, lo ha dichiarato una task force statunitense in una relazione aggiornata pubblicata Lunedi scorso. Il beta carotene è addirittura più dannoso che benefico.
             
A queste conclusioni è giunto il gruppo di lavoro dei servizi di prevenzione americano che si basa su diversi studi scientifici  sulla vitamina E e beta-carotene e le loro conseguenze se assunti.
"Non vi è alcun beneficio nell'assunzione di vitamina E, mentre il beta-carotene può essere dannoso perché aumenta il rischio di cancro al polmone nelle persone a rischio", ha riassunto il copresidente del gruppo di lavoro, Michael LeFevre.
"Malattie cardiovascolari e cancro hanno un impatto significativo sulla salute negli Stati Uniti e ci sforziamo in tutti i modi per prevenire queste malattie", ha detto presidente del gruppo di lavoro, Virginia Moyer. "Ma abbiamo scoperto che non vi sono prove sufficienti per stabilire se l'assunzione di sostanze nutritive, sole o combinate, aiutino a prevenire le malattie cardiovascolari o il cancro".
Nonostante i frequenti avvertimenti circa gli effetti di vitamine, mai dimostrati, molte persone continuano a prenderle. Circa la metà degli adulti americani ha avuto almeno un integratore vitaminico nel periodo 2007-2010. Le cose non vanno diversamente in Europa
        
A volte si consiglia alle donne incinte di prendere le vitamine che contengono acido folico o agli anziani, soggetti a cadute, di assumere vitamina D per rafforzare le loro ossa.
            
Invece di prendere questi integratori, il gruppo di lavoro suggerisce una dieta equilibrata con frutta, verdura, cereali integrali, latticini, non troppo grasso, e pesce.
     
Le raccomandazioni di questo gruppo di lavoro, composto da esperti medici, sono pubblicati nell'edizione del 25 febbraio del "Annals of Internal Medicine".

martedì 25 febbraio 2014

I Trolls hanno tendenze psicopatiche. - Attenzione ai commentatori seriali, e non, dei social network


medfr06751I Trolls un popolo orribile: hanno tendenze psicopatiche

Un nuovo studio traccia il profilo psicologico degli utenti della rete che provocano altri attraverso i loro commenti.
           
I Trolls (*), questi internauti, si divertono a scrivere di tutto nelle sezioni di commento dei social networks per provocare gli altri sono, tutto sommato dei poveri disgraziati. Si sospetta che essi abbiano un "problema", qualcosa che non funzioni in loro.
Erin E. Buckels
     Narcisismo, machiavellismo e psicopatia, un team di psicologi della University of Manitoba, guidati dalla ricercatrice Erin Buckels (vedi pubblicazione), hanno cercato di determinare se vi fossero caratteristiche comuni a tutti i trolls.

I risultati della loro ricerca sono utilizzati per stabilire le differenze significative tra il tempo trascorso a fare commenti su internet ogni giorno e la psicopatia (che si manifesta, in particolare, nella mancanza di rimorso e di empatia).
      
La conclusione di questo studio è interessante dal momento che alcuni siti di informazione preferiscono chiudere le loro sezioni di commenti, dopo aver verificato la mole dei tempi e delle energie necessarie alla loro gestione. 
     
Come spiega Erin Buckels nel sito Slate: "Cercare di gestire le "conversazioni", in un articolo, rimuovendo commenti o vietando l'accesso ai trolls, in realtà, motiva ulteriormente il loro sadismo, ed è difficile da contenere ... L'anonimato attrae perché hanno pochi mezzi per esprimere il loro sadismo in una forma socialmente accettabile".
__________________
(*) da Wikipedia (internet): TROLL,  persona che interagisce con gli altri utenti tramite messaggi provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, con l'obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi .... segue

lunedì 24 febbraio 2014

Non sanno che è la terra a girare intorno al sole. Un quarto delle popolazione americana.


EarthSecondo i risultati di un sondaggio condotto dalla National Science Foundation su 2200 persone, solo il 74% degli intervistati, negli Stati Uniti, sanno che la Terra gira intorno al Sole, e il 52% non sono a conoscenza che gli esseri umani si sono evoluti dalle scimmie.
          
Su nove domande sulle conoscenze di base nel campo della fisica e della biologia, il punteggio medio di risposte corrette è stato solo di 6,5.
     
Nonostante questi risultati sulla conoscenza scientifica degli americani intervistati, oltre il 90% ha dichiarato di essere "molto interessato" o "abbastanza interessato" a nuove scoperte mediche.
        
Gli Stati Uniti sembrerebbero essere relativamente ben posizionati per quanto riguarda "l'educazione scientifica informale". Così, quasi il 60% degli americani hanno visitato uno zoo, un acquario, un museo di storia naturale o di scienza e tecnologia.
         
Inoltre, quasi il 90% dei partecipanti al sondaggio ritiene che i benefici della scienza superino ogni potenziale pericolo pericolo per la salute. Infine, un terzo degli intervistati ritiene che la scienza e la tecnologia debbano ricevere maggiori finanziamenti.
    
Secondo il sondaggio, oltre il 90% degli americani crede che gli scienziati "aiutino a risolvere i problemi difficili" e che "lavorino per il bene dell'umanità". Così ha dichiarato John Besley, assistente professore di relazioni pubbliche presso l' Università del Michigan, che ha analizzato i risultati di questa indagine.
            
Questo apporto viene fatto ogni due anni ed è inserito in una ricerca su scienza e ingegneria che il National Science Council statunitense presenta periodicamente al Presidente e al Congresso. Il professor Besley ha presentato i risultati dell'indagine alla conferenza annuale dell'Associazione Americana per l'Avanzamento della Scienza (AAAS), riunitasi a Chicago dal 12 febbraio al 17.
__________
Vedi anche: 

domenica 23 febbraio 2014

Vince lo smartphone o il sesso? - In questa tenzone il sesso 'va a gambe all'aria'

Il vincitore non è quello che, forse, avete sempre pensato. Le cose vanno maluccio - Uno studio rivela che saremmo più pronti a vivere senza sesso che senza un telefono cellulare.
Infographic: Mobile Phones Are More Important Than Sex | Statista

Sappiamo già che molte donne preferiscono il cioccolato fino a scatenarsi, ora scopriamo che gli esseri umani, di tutti i generi, sono più attaccati al proprio telefono cellulare che alla vita sessuale.
           
Secondo uno studio condotto negli Stati Uniti nel 2013 (vedi Harris e Nielsen Company), il 26% degli americani afferma di non essere in grado di vivere senza il proprio smartphone, mentre solo il 20% afferma di non poter fare a meno del sesso. Altri dispositivi high-tech vengono prima del partito 'delle gambe per aria': i Computers (24%) e la televisione (23%).
            
Fortunatamente, al fine di garantire la sopravvivenza dell'umanità, senza sacrificare il prezioso tempo che passiamo sui nostri telefoni, molti hanno trovato la soluzione: fare l'amore e smanettare allo stesso tempo. Un altro sondaggio condotto oltreoceano, infatti, afferma che il 20% delle persone tra i 18 ei 34 anni usano il loro smartphone durante le effusioni. Certo, gli americani non sono gli unici maestri del genere. In Gran Bretagna, il 62% delle donne e il 48% degli uomini hanno interrotto una intima relazione pur di prendere una chiamata o rispondere a un messaggio di testo o una e-mail. 
Veramente micidiale!
        
E tu sei per il sesso o gli sms?
_____________
sull'argomento vedi anche: 
Perchè facciamo sesso? - 237 ragioni scientifiche lo spiegano

sabato 22 febbraio 2014

I soldati sono più alti e robusti. Non entrano più agevolmente nei carri armati.


I soldati cinesi superano le dimensioni di un tempo, sono più grandi e più in sovrappeso rispetto alla generazione precedente. ora si sentono stretti nei loro carri armati progettati tre decenni addietro.
          
Type 59 tank - front right.jpgUn recente sondaggio ha mostrato che i membri delle forze armate cinesi sono, in media, più grandi di due centimetri rispetto a 20 anni fa, con un giro-vita più grande di cinque centimetri. Lo ha riferito il quotidiano dell'Esercito Popolare.
     
La conseguenza più immediata: sta diventando sempre più difficile per i soldati scivolare in alcuni tanks in servizio, progettati 30 anni fa, per uomini più piccoli.
           
Figurine cinesiUn altro problema è la canna di alcune armi da fuoco (la parte che estende il calcio e sostiene la canna) è troppo breve per alcuni dei soldati, che influisce sulla precisione dei loro tiri.
        
I risultati di questa inchiesta, condotta dal 2009 su più di 20.000 soldati, depongono a favore di un rinnovo delle attrezzature militari, continua il giornale.

"Le attrezzature devono essere adeguate al formato corretto (soldati) sul campo di battaglia, proprio come vanno scelte le divise o gli abiti che si indossano nella vita quotidiana", ha detto il capo dell'inchiesta Ding Songtao (BBC).
      
Secondo un recente rapporto del think tank britannico d'oltremare, Development Institute (ODI), il tasso di obesità sovrappeso e ha quasi raddoppiato in Cina dal 1980.
            
L'evoluzione indotta da cambiamenti nella dieta oltre che dal boom economico cinese, porta a mangiare più carne, zucchero e cibi ricchi di grassi oltre all'adozione di uno stile di vita sedentario.

venerdì 21 febbraio 2014

Quasi quasi mi apro un tempio - Uomini con la coda

Con una coda siffatta, è venerato come un dio
tail02 Human tail: Just nature going wrongUn abitante del Bengala ha una malformazione rara, una coda pelosa di 37 centimetri nel fondo schiena. I credenti pensano che sia la reincarnazione del dio Hanuman macaco.     


uomini con la coda photo f3b4cfab27f4406fa0824264386e2898.jpgChandre Oraon è un indiano del Bengala orientale con una escrescenza pelosa sulla schiena. La sua appendice misura 37 centimetri. Nei giorni scorsi, la sua immagine,  ha riscaldato i social network. Alcuni si sono chiesti se fosse un falso. La risposta è negativa: l'uomo è affetto da spina bifida, la mancata chiusura della colonna vertebrale nella parte bassa della schiena. 
       
È raro che questo difetto prenda la forma di una coda, e spesso le persone colpite preferiscono rimuoverla chirurgicamente. Ma Chandre Oraon ha rifiutato questa ipotesi. Una squadra della  Barcroft TV l'ha incontrato e pubblicato un reportage su YouTube il 7 febbraio. 
   "Una volta, quando ero bambino, mia madre ha tagliato la coda, dice Oaron. Poco dopo, mi sono gravemente ammalato e sono quasi morto. La mia famiglia sostiene che la mia malattia sia un segno divino".

Convivere con questa anomalia non è sempre stato facile per l'indiano trentacinquenne. Egli aveva riferito nel 2006 al Daily Times che molte donne avevano rifiutato di sposarlo a causa della sua particolarità.

Oggi, è una specie di Dio vivente nel suo paese. I credenti sono convinti che sia la reincarnazione del dio Hanuman macaco. Soprattutto per il suo lavoro, raccoglitore di tè, si arrampica sugli alberi particolarmente bene.  
           
Alcuni percorrono a piedi centinaia di chilometri per ricevere la sua benedizione. Questo è il caso di Monika Lakda, una donna indiana che lo ha incontrato per suo nipote, con la febbre, "abbiamo dato qualche medicina, ma non ha funzionato. Dopo la benedizione del Chandre, il bambino è guarito in fretta". 
             
Chandre ora vuole aprire un tempio vicino a casa sua. Ora è sposato e padre di una bambina di cinque anni. Ma, secondo la moglie, la coda crea qualche problema all'interno della coppia. 

   "Nonostante la sua fama, le cose tra noi non vanno bene. Non mi piace Chandre. Non mi piace vivere con lui", 

dice, e sembra che anche il matrimonio avrà la sua coda.

giovedì 20 febbraio 2014

Una notizia terribile! - Il cioccolato sarà sempre più raro


La domanda di cioccolato continua a crescere - nel 2013, il mondo ha consumato più di 4 milioni di tonnellate di cacao, il 32% più di 10 anni fa - la produzione è in affanno rispetto alla mole di prodotto richiesta. Le Figaro ha pubblicato un articolo sull'argomento già affrontato dal Wall Street Journal.
     
Quali sono le ragioni di questa carenza annunciata?
  • La coltura del cacao è svolta principalmente dagli agricoltori indipendenti in Africa occidentale che non hanno grandi mezzi da investire 
  • Alcuni scelgono di abbandonare questa cultura perchè più redditizi l'olio di palma e la gomma
  • Il riscaldamento globale sconvolge questa produzione, in particolare come il cacao richiede almeno 10 anni per la produzione di fagioli.
____________
Vedi Le Figaro

mercoledì 19 febbraio 2014

La composizione del latte materno, è diversa per maschi o femmina: lo stabilisce una ricerca


Formula milk should be reformulated to be gender-specific, says Dr Katie Hinde, from Harvard UniversityIl latte materno è diverso per i ragazzi e le ragazze.
Ha una composizione diversa se destinata a dare vita ad un maschio o una femmina. 
   
Studi sull'uomo, scimmie e altri mammiferi hanno rivelato una varietà di contenuti del latte e di quantità prodotte.
"Le madri producono diverse ricette biologiche per un ragazzo e una ragazza", sostiene Katie Hinde, biologa dell'Università di Harvard. (pubblicazioni)
      
I ragazzi ricevono un latte più energetico, ricco di grassi e proteine, mentre le ragazze ottengono maggiori quantità di latte.
       
Diverse teorie sono state avanzate per spiegare questo fenomeno, osserva Katie Hinde durante la sua presentazione alla conferenza annuale dell'Associazione Americana per l'Avanzamento della Scienza (AAAS), riunitasi a Chicago dal 13 al 17 febbraio.
     
Nelle scimmie rhesus, per esempio, la femmina tende a produrre più calcio nel latte per la prole femminile che eredita lo stato della madre.
"Questo permette alle madri di dare più latte alle loro figlie perchè accelerino il loro sviluppo ed inizino a riprodursi in più giovane età", ha spiegato la biologa evoluzionista.
I maschi non devono raggiungere la maturità sessuale più rapidamente delle femmine perché il loro unico limite sulla frequenza di riproduzione dipende dal numero di femmine che possono conquistare.
   
Le scimmie femmine sono allattate al seno più a lungo rispetto ai maschi che trascorrono più tempo a giocare e hanno, quindi, bisogno di più latte con energia. 
      
Ma in realtà non si sa ancora perché le madri degli esseri umani producano latte per i loro bambini diversi per genere, ammette la scienziata. Ci sono indicazioni che fanno supporre che tutto sia già impostato quando il bambino è ancora nel grembo materno. 

Lo studio della Hinde, pubblicato alcuni giorni fa, dimostra che il sesso del feto influenza la produzione di latte di vacca, dopo la separazione dai feti loro vitelli, di solito entro poche ore dopo il parto.   
   
In base a questa ricerca su 1.490.000 vacche è emerso che nel corso di due cicli di 305 giorni di lattazione, hanno prodotto una media di 445 kg più latte quando hanno partorito femmine piuttosto che maschi.
         
I ricercatori non hanno trovato differenze nel contenuto in proteine ​​o grassi nel latte destinato alla prole femmina o maschio. 
           
Va da sè che comprendere le differenze nel latte materno e l'impatto sullo sviluppo del bambino potrebbe contribuire a migliorare le formule del latte per i bambini di madri che non possono allattare.
           
"Se il valore nutrizionale del latte materno è ben riprodotto in formule, i fattori che promuovono l'immunità infantile e i segnali ormonali sono assenti", ha detto la ricercatrice.
                  
Capire meglio quando il latte è "su misura" per ad ogni bambino equivale ad aiutare gli ospedali a trovare il latte dal seno donato per aiutare nella alimentazione i bambini malati e prematuri.

martedì 18 febbraio 2014

Molte persone traumatizzate dai rumori - un rischio non più solo professionale - Una persona su due ne soffre


La chanteuse Lara Fabian, lors d'un concert au Théâtre du Châtelet, à Paris, le 16 novembre 2013.
Un giovane adulto su due ha già subito danni all'udito
Lara Fabian ha cancellato il suo tour dopo un infortunio all'orecchio interno.
          
Al lavoro, in strada, nel tempo libero, il sistema uditivo è a volte soggetto a elevati livelli di rumore che minacciano l'udito. Il trauma cronico o acuto può causare disturbi dell'udito che vanno dal tintinnio passeggero alla sordità irreversibile. Secondo alcuni sondaggi della sanità pubblica, il 90% sentono bene o molto bene, ma un terzo ammette di aver incontrato negli ultimi cinque anni un problema di udito temporaneo. A 25-35 anni, sono più della metà quelli che hanno già sofferto di disturbi acustici. I medici e le autorità pubbliche attirano l'attenzione, soprattutto dei giovani sull'importanza della prevenzione. Non vi è infatti alcun trattamento farmacologico efficace per superare la perdita dell'udito.
                    
L'udito è una funzione che dipende da una serie di fenomeni fisici complessi. I suoni raggiungono il timpano e lo fanno vibrare. Queste vibrazioni sono poi propagate attraverso gli ossicini di una piccola struttura immersa nel cuore dell'orecchio interno, la coclea. Essa contiene cellule ciliate, che trasformano il segnale in impulsi elettrici inviati al cervello attraverso il nervo uditivo. 
         
"Il corpo umano è composto da miliardi di cellule, ma abbiamo solo poche migliaia di queste cellule ciliate. Queste cellule non possono essere rinnovate, quindi abbiamo una tipo di audizione alla nascita e il capitale va conservato fino alla morte.
             
Dopo aver subito il danno, le cellule sono colpite con una gravitàche dipende dalla frequenza del suono, dall'intensità e durata dell'esposizione. Le cellule possono perdere la loro funzionalità per poche ore o pochi giorni o vengono distrutte. Disturbi che vanno da transitori tintinnii alla sordità. Più intenso è il suono, vale a dire il numero di decibel (dB), maggiori sono i danni che possono seuire, anche molto rapidamente.
        
Armi da fuoco, moto o strumenti fai da te sono in grado di produrre suoni brevi ma estremamente forti (fino a 160 dB) responsabili per trauma acustico acuto, paragonabile a quello subito dalla cantante Lara Fabian. Più semplicemente, i bambini che urlano, gli starnuti prodotti a pochi centimetri dall'orecchio sono stati segnalati come cause di forte stress acustico.
    
Questi shock audio possono distruggere molte cellule ciliate. Queste situazioni sono fortunatamente rare, ma ogni anno vengono ricoverate molte persone che soffrono di una significativa compromissione dell'udito, purtroppo, spesso irreversibile.
        
Se il disagio dell'udito continua (suonerie, fischi, senzazione di tappi di cotone nelle orecchie), tra le 12 e 24 ore dopo l'esposizione, vi consiglio di consultare lo specialista per valutare il trauma e prendervene cura. Nessun trattamento è efficace oggi per rigenerare le cellule ciliate distrutte, ci dicono i medici. Ma alcuni, cortisone o prodotti vasodilatatori (dilatazione dei vasi sanguigni), possono essere assunti per aiutare le cellule che vivono ancora a recuperare.
     
Danni simili possono verificarsi quando l'orecchio è esposto per diverse ore ad una sorgente di rumore intenso. Nell'ambito di un'attività professionale, il limite è stato fissato a 85 dB (A) per 8 ore, cinque giorni alla settimana. Se l'ambiente è rumoroso (costruzioni, segheria, carrozzeria, ecc.), va indossata una protezione dell'udito, perchè è necessaria. Negli ultimi anni, gli infortuni sul lavoro sono diminuiti significativamente, mentre sono ora le attività ricreative che sollevano le maggiori preoccupazioni, soprattutto durantel'ascolto di musica amplificata.
        
In una sala da concerto o in discoteca, il livello di rumore non dovrebbe più superare i 100 dB (A), nè ci si dovrebbe esporre per più di 20 minuti alla settimana, se tale è l'intensità. Ragazzi soprattutto voi, vi raccomando vivamente di mettere i tappi per le orecchie messi a disposizione, così almeno dovrebbe essere. Questi presidi per le orecchie, riducendo il livello di rumore di 20 dB, rappresentano un notevole guadagno per l'orecchio. 
   
La scala dei decibel è logaritmica: ogni tre decibel in meno corrispondono ad un'intensità dimezzata. E' anche importante concedersi delle pause (30 minuti ogni due ore) e lasciare riposare l'apparato acutico dopo una serata rumorosa, in modo che le cellule recuperino e riguadagnino la loro funzionalità. Se avete trascorso due ore a 105 dB ci vogliono 16 ore di silenzio. Sappiate che una serata in discoteca, è l'equivalente per l'orecchio interno di una maratona per i muscoli!    

Cover artInfine sappiate, se non lo sapete già, che i nuovi smartphones possono caricare delle applicazioni in grado di misurare il tenore in decibel e, quindi, salvarvi da una forte ipoacusia se non dalla sordità. Non sottovalutate il rischio.

lunedì 17 febbraio 2014

La finestra all'interno delle mucche. - Per i lettori dallo stomaco robusto


Les vaches sont opérées à l'âge de trois ans.
Se avete uno stomaco forte, potete continuare a leggere: Le mucche svizzere sono dotate di finestre in nome della scienza. 
    
I bovini dell'Agroscope Grangeneuve hanno un foro di 15 centimetri sul fianco che consente l'accesso diretto al bolo alimentare per analizzarne il contenuto. Per fare il prelievo di un campione, basta inserire il braccio nel foro, come mostrato in un video della RTS
   
Attraverso questo sportello di ispezione in caucciu, i ricercatori possono "testare la digestione di miscele di avene sperimentali e, quindi, una dieta più sana", osserva la Tribune de Genève
    
Le mucche elvetiche non sono le uniche a beneficiare di questo trattamento. In Francia, l'INRA lavora già da diversi anni su bestiame cannulato. Questo permette una pianificazione particolarmente agevole della produzione di metano nei bovini. Tra rutti e scoregge, come tutti sanno, i ruminanti rilasciano una terribile quantità di emissioni di gas con effetto serra. In Germania, delle vacche da latte, per poco non son riuscite a far esplodere la loro stalla, (Spiegel - trad. Google). E' sufficiente una scarica di elettricità statica emessa da un macchina massaggiatrice ed il metano rilasciato dagli erbivori per provocare un incendio. 
 


domenica 16 febbraio 2014

I delfini da combattimento sorvegliano le olimpiadi

ImmagineI delfini da guardia dei giochi olimpici 
     
Dei grandi delfini polari da combattimento proteggono la Baia di Sochi dalla minaccia terroristica durante le Olipiadi. Lo scrive il quotidiano russo Trud. 

Quattro battelli-hotel, ormeggiati al porto olimpico trasportano un totale di 12.000 passeggeri. I beluga (Delphinapterus leucas) addestrati, sorvegliano movimenti subacquei o altri oggetti sottomarini non identificati che possano costituire un pericolo e segnalano eventuali situazioni sospette ai militari, suppone il giornale, in assenza di informazioni ufficiali l'uso di delfini polari per la difesa della baia, grazie alla loro capacità unica di ecolocalizzazione.           

L'addestramento dei delfini è stato praticato per lungo tempo dalla Marina sovietica "sono persone in uniforme della marina russa a dar loro da mangiare", ricordano i lavoratori del porto di Sochi, intervistati da Trud, tuttavia, non si sa nulla della ricerca attuale, i servizi segreti tacciono. 
    
Ma questi dettagli tecnici non sono importanti per gli ospiti delle Olimpiadi. La cosa importante è che il porto abbia "una protezione affidabile fornita da delfini polari simpatici", conclude l'articolo.

sabato 15 febbraio 2014

Gatti arrosto - E' accaduto in Lombardia - Serviti a tavola agli amici

Ha servito gatti arrosto ai suoi ospiti 
SOS gatti. Cè ancora chi li cucinaUn padre di famiglia cinquantenne, ha adottato 15 gatti dalla Associazione Italiana Difesa Animali & Ambiente (AIDAeA) prima di mangiarli con gli amici. Rischia da tre a diciotto mesi di carcere.
     
Dichiaratosi fervente amante degli animali, il cinquantenne del nord Italia (Lombardia) perlustrava i centri di protezione animale del circondario per adottare i gatti. Ma una volta tornato a casa, li cucinava arrosto per i suoi ospiti. lo rivela il quotidiano "La Stampa".  
           
All'adozione del 15° gatto l'AIDAeA ha cominciato ad avere dei sospetti. Cosa mai quest'uomo stesse facendo a così cospicuo numero di amici a quattro zampe? Soprattutto perché dovevano avere determinati requisiti. Li preferiva giovani, neri e grassocci, come dichiarato dal presidente dell'Associazione per la protezione degli animali.
   
Dopo alcuni mesi, l'uomo, sposato con due figli, è stato catturato in flagrante. I dipendenti AIDAeA, sospettosi, gli hanno fatto adottare un nuovo gatto prima dell'incursione a casa sua, avvenuta subito dopo. Appena in tempo! Lo chef stava per infornare un gatto nero da 3,5 kg. Il sospettato ha poi confessato le sue colpe e ha detto che mangiava i gatti con gli amici. 
    
Segnalato alla polizia per maltrattamento di animali, egli incorre in un reato (art. 544 C.P.) punito con la reclusione da tre a diciotto mesi, oltre ad una ammenda che si aggira intorno ai 12.000 euro. 
       
Anche se è un reato severamente punito dalla legge, circa 7.000 gatti sono consumati ogni anno in Italia. Serviti su un letto di polenta, arrosto o in umido, l'animale è parte della tradizione culinaria Veneta, Lombarda e Piemontese. 

venerdì 14 febbraio 2014

Le pale eoliche e le variazioni climatiche.

Le turbine eoliche possono cambiare localmente il tempo
Installed power for 2012 and 2020.I grandi parchi eolici possono localmente modificare la temperatura e le precipitazioni, conclude uno studio pubblicato Martedì. Ma l'impatto delle installazioni in Europa resterà limitato.
         
Negli ultimi anni, le indagini hanno evidenziato i possibili effetti delle grandi turbine eoliche sul clima, ma gli effetti su scala più grande non sono stati ancora ben quantificati, dice lo studio pubblicato da ricercatori francesi nella rivista Nature Communications.
"In prossimità di queste strutture, un significativo aumento delle temperature, soprattutto di notte, è stata osservata. Si scopre che durante la notte il vento mescola di più l'atmosfera che durante il giorno, ciò limita il raffreddamento vicino al suolo", dice il CNRS in un comunicato.
Un team di ricercatori guidato da Robert Vautardspecialista in simulazioni climatiche allo Science Laboratory del clima e dell'ambiente (LSCE), dopo 2.020 simulazioni climatiche eseguite con e senza l'effetto del vento, basato su uno uno "scenario realistico di raddoppio di energia eolica entro il 2020, in conformità con gli impegni dei paesi europei" (CNRS).
       
Principale conclusione: "le differenze introdotte dal vento sono molto piccole rispetto alla variabilità naturale del clima".
          
Tuttavia, in alcuni settori, soprattutto in inverno, differenze di temperatura fino a 0,3 gradi Celsius sono possibili, come dire una "goccia di piccola percentuale negli accumuli delle precipitazioni stagionali  pari al 3 / 5% massimo", ci spiegano gli studiosi. Queste differenze sono "significativamente inferiori" rispetto alle differenze di temperatura o precipitazioni di un inverno rispetto all'altro e il loro effetto è principalmente molto inferiore a quella delle emissioni di gas serra che provocano cambiamenti climatici.

L'energia rinnovabile dovrebbe rappresentare il 20% del mix energetico dell'Europa entro il 2020. 
    
Ci sono oggi più di 115 gigawatt (GW) di ​​capacità eolica installata nell'Unione europea, per soddisfare l'8% della domanda di elettricità, secondo i dati della European Wind Energy Association (EWEA). Germania, leader europeo e la Spagna ospitano quasi il 50% delle strutture.

giovedì 13 febbraio 2014

Arte iper-realistica - Scandalizza le studentesse il sonnambulo in mutande del college

Uomo in slip, choc per le ragazze universitarie
La statua iper-realistica di un uomo in mutande, alla periferia di una università americana nei pressi di Boston ha impressionato centinaia di studentesse che chiedevano il ritiro della scultura, "fonte di stress inutili".
    
"Il Sonnambulo" ("Sleepwalker"), una copia del corpo in silicone di un uomo, dell'artista Tony Matelli, è stata installata Martedì 4 sul bordo di una strada che conduce al Wellesley College, per sole donne a mezz'ora da Boston in Massachusetts. (Nord-est)
    
La struttura è stata allestita come parte di una mostra New Gravity ospitata dal Museo Davis, Museo dell'istituto. 
"Poche ore dopo la sua installazione, Sleepwalker è diventata fonte di apprensione e paura scatenata in alcune persone, quasi allusione ad una violenza sessuale",
dice uno studente che sostengono la petizione che chiede il ritiro della installazione.
     
La petizione, pubblicata online sul sito Change.org - Move the "Sleepwalker" Inside the Davis Museum -, aveva raccolto 750 firme sino a lunedì pomeriggio. 
"Anche se può sembrare agli occhi di qualcuno comica o provocatoria per gli altri, questa scultura è diventata una fonte di stress inutile per alcuni studenti che per la maggior parte del tempo, vivono e studiano lì", dice il testo.
In risposta a questa petizione, il direttore del museo Davis, Lisa Fischman, ha spiegato che il lavoro è stato posto deliberatamente messo fuori per collegare l'esposizione al mondo esterno.
"Mi piace l'idea di un'arte che sfugga alle pareti del museo e confonda i confini tra ciò che ci aspettiamo di essere dentro (arte) e ciò che ci aspettiamo di essere al di fuori (vita). Dalle finestre del quinto piano, ho cercato con lo sguardo, per diverse ore, a intermittenza, studenti che si fermavano e interagivano con la statua in un modo divertente, che scattano ritratti di sè con i loro telefoni".
"L'arte apre il dialogo", continua, "e gli scambi costituiscono il cuore della formazione".

mercoledì 12 febbraio 2014

Eutanasia per tutti, bimbi compresi


I bambini incurabili possono essere sacrificati.
eutanasia-abusiL'eutanasia è legale, per gli adulti, in Belgio dal 2002, sarà possibile, per i bambini con malattia incurabile, dopo una votazione dei deputati, giovedì, nonostante l'opposizione della gerarchia cattolica belga.
   
Dopo diversi mesi di dibattiti, l'ultimo passaggio legislativo, in seduta plenaria, con un dibattito in Aula alla Camera dei Deputati, mercoledì, prima della votazione che dovrebbe avvenire Giovedi alle 19 ore.
     
Sull''adozione del disegno di legge ci sono pochi dubbi, essendo già stato approvato a larga maggioranza al Senato ed in commissione Giustizia della Camera. Dovrebbe entrare in vigore nelle prossime settimane. Il Belgio diventerà il secondo paese, dopo l'Olanda, a consentire questo tipo di autorizzazioni nei confronti di minori.
     
Ma a differenza della legge olandese, in cui si afferma che il bambino deve almeno avere 12 anni, il legislatore belga non ha fissato alcuna età minima. L'eutanasia sarà consentita per i minori "capaci di discernimento" e di fronte a insopportabili e interminabili sofferenze fisiche, allo stadio terminale della malattia. Dovranno essere consigliati da un team medico, uno psichiatra o psicologo, e ricevere il consenso dei genitori. Così dice la legge di prossima adozione.
   
La portata del testo avrà un impatto limitato perché la legge dovrebbe riguardare ogni anno, una manciata di minatori che soffrono di una malattia incurabile, in particolare il cancro, la cui morte è prevista entro breve tempo. L'eutanasia degli adulti riguarda circa 1.500 persone all'anno in Belgio, e rappresenta circa il 2% dei decessi. Per il senatore socialista Philippe Mahoux, "padre" della legge, il progetto "ha natura umanitaria".
   
"Questo per tener nel debito conto la sofferenza" dei pazienti, indipendentemente dalla loro età. "Quello che è scandaloso è la malattia e la morte di bambini", non la legge sull'eutanasia, hanno detto alcuni tra cui Philippe Mahoux, socialista, il quale ritiene che il testo risponda al desiderio di pediatri ed infermieri di affrontare la "sofferenza insopportabile" dei bambini, cui non potevano che rispondere nella illegalità.
   
"Una richiesta di eutanasia per un minore, sia essa spontanea che pensata attentamente, non si verifica mai in pratica", dichiararono a gennaio, in una lettera al mondo politico, 39 pediatri. A questa tendenza si oppongono i rappresentanti, in Belgio, delle grandi religioni, cristiana, musulmana ed ebraica, essi hanno espresso in comune la loro "profonda preoccupazione circa il rischio di banalizzazione" dell'eutanasia.
    
L'arcivescovo di Malines_Bruxelles André Joseph Léonard si è mosso organizzando nelle ultime settimane "giornate di digiuno e di preghiera", al fine di "risvegliare le coscienze". Ma senza grande effetto, dal momento che, in Parlamento, socialisti, liberali e ambientalisti, così come il nazionalista fiammingo N-VA dovrebbero votare il testo in maniera massiccia, mentre, ovviamente, la formazione di ispirazione cristiana centrista si opporrà.
      
"Sembra più opportuno concentrarsi sul sostegno della fine della vita, con cure palliative, anche se costa di più", ha detto il leader del gruppo centrista francese, Christian Brotcorne, che considera anche che la legge è "scritta male". "Cosa succederebbe se i genitori non fossero d'accordo tra di loro o se lo psichiatra ritenesse che il bambino non abbia la capacità di comprendere la situazione?" si chiede, dicendo di temere la "legalizzazione" di un evento di per sè già estremamente doloroso.
    
"Nessun bambino vuole morire. Lui non vuole soffrire, o non vuole che i suoi genitori soffrano, non è la stessa cosa", è anche preoccupata la liberale Marghen - che si appresta a votare" no " con La Libre Belgique, un giornale che si è pronunciato contro la legge.
   
Un altro quotidiano, Le Soir, ha accolto con favore la buona tenuta del dibattito, "sfuggito, in Belgio, alla dialettica partigiana". Per il giornale, "questa è la saggezza della nostra democrazia, che differisce dal confronto mortale su questi temi della società francese".


Aggiornamento di giovedi 13 feb 2014
Il Belgio approva

martedì 11 febbraio 2014

Salvare l'identità maschile - Troppe donne insegnano e rendono femminile il comportamento

La virilità dei piccoli cinesi è minacciata. 
students.jpgIl corpo insegnanti conta troppe donne, sostengono i politici di Nanchino. 
Questo "eccesso di insegnanti" è un pericolo per gli studenti. Circondati da donne, sin dalla scuola materna, quindi nel prosieguo degli studi, cioè quando "si forgiano le identità", i ragazzi possono "femminilizzarsi" e le ragazze diventare "maschiacci", tutto questo se si vuol dare credito alle autorità citate dal South China Morning Post. A Nanjing, c'è solo il 20% degli insegnanti. Questa carenza di maschi è un disastro agli occhi dei membri della Conferenza consultiva politica del popolo cinese (CPPCC), che richiedono il rafforzamento del testosterone nelle primarie. 
"I ragazzi imparano a pensare in una prospettiva femminile, perché ci sono troppe donne nelle scuole primarie. Mentre gli uomini sono portati ad assumersi più responsabilità delle donne nella società
dice allarmato Dong Jin, responsabile educativo citato dal quotidiano di Hong Kong. A Shanghai, alcuni hanno preso il toro per le corna. 
    
Il Liceo numero 8 offre ora quattro classi pilota riservate al sesso forte. Per i 'fortunati' c'è la boxe, l'uso della manualità e degli strumenti, seguono corsi di sopravvivenza o di esperienza nelle officine di riparazione, ci dice Xinhuanet. In estate, sono invitati a partecipare a un campo militare dove si impara a scalare muri o saltare attraverso le finestre. Un corso virile garantito al 100% senza l'insegnamento delle inutili teorie di genere.

lunedì 10 febbraio 2014

Concerto per ortaggi freschi - The vegetable orchestra

http://www.dailymail.co.uk/news/article-2553951/Flute-veg-Green-fingered-musicians-perform-instruments-make-vegetables-show.html
Suonano musica con verdure
La "Vegetable Orchestra" esegue le sue musiche solo con gli strumenti che i musicisti ottengono con verdure fresche.

sito 
Carote, sedani, melanzane, porri, bucce di cipolla, ecc ... tutto è buono per produrre suono, tutto fa brodo! 
   
La "Vegetable Orchestra" utilizza tutte le prelibatezze vegetariane per riprodurre il suono. Fondata nel 1998 e con sede a Vienna, da concerti in tutto il mondo. L'orchestra suona tutti i generi musicali (jazz libero, dub, musica contemporanea, solo per fare qualche esempio). Il tipo di musica dipende essenzialmente da come 'suonano' le verdure dopo averne fatto il test! Un concerto è una scoperta sensoriale completa, arricchita anche da una singolare ricerca estetica.

sabato 8 febbraio 2014

L'Adolfo sconosciuto, fornì lo strumento a John Coltrane, Dexter Gordon, Maceo Parker, Charlie "Bird" Parker, Sonny Rollins e Stan Getz

Dinant et le saxophone - cliquer pour agrandir
Adolphe Sax, 200 anni fa, sconosciuto, inventore del sassofono.
Ammirato da Berlioz, Adolphe Sax, nel 1846, depositò un brevetto per un "sistema di strumenti a fiato, denominati sassofoni". L'esposizione a Bruxelles gli rende giustizia.
   
Il belga Adolphe Sax, dunque, ha dato il nome al sassofono, un'invenzione che ha rivoluzionato la musica, soprattutto jazz e blues, rimasto sconosciuto al grande pubblico. L'esposizione a Bruxelles, a 200 anni dalla sua nascita, fa ammenda di questa lunga dimenticanza. 
     
Nato a Dinant, sulle rive della Mosa, in Belgio il 6 novembre 1814, il giovane Adolphe, seguì ben presto i suoi genitori a Bruxelles, sopravvissuto ad un annegamento, ad una terribile caduta giù per le scale e all'ingestione di vernici utilizzate dal padre, ebanista e costruttore di strumenti apprezzato in Belgio. 
        
Se il ragazzo fosse stato meno fortunato, John Coltrane, Dexter Gordon, Maceo Parker, Charlie "Bird" Parker, Sonny Rollins e Stan Getz non ci avrebbero mai fatto rimpiangere il loro strumento di ottone, con la sua inconfondibile forma a pipa. La stessa Storia e cultura popolare del XX secolo non sarebbe stata la stessa. 
     
Eppure è lontano dai club fumosi di Harlem, in Francia alla metà del XIX secolo, grazie ad un significativo impulso dell'esercito, che il sassofono e il suo cugino "flicorno", un'altra invenzione del belga simile alla tuba, hanno il loro esordio. 
       
Nel 1842, mentre gode di una buona reputazione come costruttore di strumenti a Bruxelles e ha già depositato brevetti per perfezionare il clarinetto, si trasferisce a Parigi per creare laboratori dove si divide tra la produzione industriale e lo studio scientifico dell'acustica.
     
In un concorso organizzato nel 1845 sui Champ de Mars dai militari, che voleva riformare la sua musica, gli strumenti di Adolphe Sax, grazie alla loro intensità e la loro perfezione, superano facilmente il progetto concorrente del compositore italiano Michele Carafa. 
     
La "battaglia dei Saxons e Carafons", davanti a circa 20.000 spettatori seduti, completa la reputazione dell'inventore belga che portano il mercato e ottenere un monopolio virtuale per la produzione di strumenti per le bande e bande militari, con grande dispiacere dei suoi concorrenti francesi. 
     
Ammirato da Berlioz, Adolphe Sax registrò nel 1846 un brevetto per un "sistema di strumenti a fiato, detti sassofoni".  
       
Ma gli inizi del sassofono e altri ottoni non furono sempre così fluidi per il laborioso belga. Troppo giovane per essere integrato nei concerti tradizionali, si affermò solo molto gradualmente in orchestre d'opera, come ad esempio la tromba immaginata per l'Aida di Verdi nel 1880. 
     
La famiglia dei sassofoni soffre anche del rifiuto di musicisti e orchestrali, schizzinosi e maldisposti ad imparare e giocare come, per converso, erano più avvezzi, tutti i personaggi delle riunioni "popolari" relative al suono nero dei musicisti jazz americani che adottarono con entusiasmo i nuovi strumenti. 
      
La straordinaria storia di Adolphe Sax e le sue numerose invenzioni è tracciata nella mostra "Sax200", aperta dall'8 Venerdì alle MIM, Museo degli Strumenti Musicali, ospitato dal 2000 in uno dei più bei palazzi liberty della capitale belga, ex negozio di tessuti Old England.   

Dotati di un audio guida, i visitatori possono scoprire circa 200 strumenti firmati da Sax, il più antico sassofono conservato - un baritono, 1846 - un tenore con i colori della bandiera americana ricevuto dal presidente Bill Clinton nel 1994 o un trombone incredibile con tredici padiglioni. 
    
La mostra "Sax200" sarà in funzione fino all'11 gennaio 2015 alle MIM, vicino al Museo Magritte. Dinant, la sua città natale, si adegua, da questo settimana fino a novembre, con un "anno Sax" condito di concerti, mostre e spettacoli teatrali.