lunedì 6 aprile 2015

Quando la finestra diventa arte e tutti noi deliziosamente voyeur.

La finestra e l'arte: voyeur ma con gusto. 
http://liminaire.fr/palimpseste/article/l-immensite-des-villes-a-lNel suo interessante blog 'Liminaire' Pierre Menard (facebook) si interroga, nel suo ultimo post, sulla finestra "come punto iniziale dello sguardo". Da Hitchcock a Perec, da Steve McQueen con 'Shame' alle 'finestre' di Hopper, molti registi e artisti hanno utilizzato questo punto di vista per descrivere l'intimità nella vastità anonima della città. 

Attraverso diversi dispositivi artistici, Pierre Menard mostra i giochi possibili. Tutto ciò ci trasforma in voyeurs, deliziosamente.... 

.... come in questa serie di Gail Albert Halaban, che ha ricevuto il suo successo pochi mesi fa: 


Vedi anche: 

Nessun commento: