martedì 7 aprile 2015

É rigido come un solido, ma lubrifica come un liquido. Risolto il recupero dei fondi delle bottiglie di salse

Nato nei laboratori del MIT, il LiquidGlide coating ultralubrificante dovrebbe essere disponibile entro la fine dell'anno. 


Agitare, scuotere, toccare ... A ciascuno la sua tecnica per trascinare le ultime gocce di ketchup o maionese che rimangono irrimediabilmente incollate sul fondo del contenitore. Sarà mai scritta la parola fine sulla battaglia eterna tra l'uomo e la bottiglia di salsa? La società LiquidGlide Inc. potrà infatti presto commercializzare il rivestimento innovativo, progettato da un team del Massachusetts Institute of Technology (MIT) a Cambridge (vedi New York Times), Stati Uniti. L'ultrascivoloso, si applica sulle pareti dei contenitori in vetro o plastica, il contenuto poi scorre senza perdere una goccia. 

Conoscevamo già le superfici superidrofobiche sviluppate da scienziati e ispirate alle foglie di loto. Con la loro microstruttura, formano un cuscino d'aria, naturalmente, tra la superficie e il liquido, favorendo il flusso. Niente è paragonabile però al LiquidGlide. Il segreto di questo rivestimento? Beh, è in parte liquido ...! "É una specie di liquido strutturato", dice uno studente del MIT Dave Smith alla prima presentazione del prodotto nel 2013. "É rigido come un solido, ma lubrifica come liquido". 

LiquidGlide consiste in due strati distinti: uno solido strutturato composto di "particelle" microscopiche, l'altro liquido che riempie lo spazio fra di esse. Le asperità dello strato solido sono così piccole e così vicine che mantengono stabilmente la soluzione di cui sono impregnate per effetto capillare. Questa superficie perennemente "wet" riduce notevolmente l'attrito tra la confezione e il prodotto contenuto. La composizione può essere regolato a seconda dell'applicazione o dellala portata desiderata. 

http://www.nytimes.com/2015/03/24/science/with-new-nonstick-coating-the-wait-and-waste-is-over.html?_r=0I primi accordi di commercializzazione di LiquidGlide sono stati recentemente firmati, prima con Elmer società americana, che vuole adottare il prodotto per le sue bottiglie di colla, l'altro con una società australiana specializzata in pittura. Molte applicazioni sono previste nell'industria - per rendere scorrevole il flusso nelle tubazioni, gasdotti o in alcuni processi industriali, per esempio. Oltre alle molte opportunità nei settori dei beni di consumo, finché LiquidGlide, si spera, un giorno colonizzerà le nostre bottiglie di maionese, vasetti di crema o i nostri tubetti di dentifricio.

___________


Nessun commento: