mercoledì 4 gennaio 2017

Il bussines dei bagagli perduti. Un negozio gigante li vende.

Un negozio nello stato dell'Alabama vende i bagagli smarriti dai viaggiatori negli aeroporti, stazioni ferroviarie ed autobus. Il successo è stato tale che da diventare una delle principali attrazioni della città di Scottsboro
http://uk.businessinsider.com/unclaimed-baggage-center-alabama-sells-your-lost-luggage-2016-10?op=0#
Se avete mai perso la valigia in viaggio, sappiate che non accade dappertutto. Negli Stati Uniti, la città di Scottsboro, in Alabama, ospita l'Unclaimed Baggage Center, dice a Business Insider. Su una superficie di quasi 4000 metri quadrati, l'azienda raccoglie ogni giorno circa 7000 articoli e vende 1 milione di oggetti di ogni tipo. 

Tutto è iniziato nel 1970, quando un assicuratore a tempo parziale ebbe l'idea di vendere una borsa trovata a una fermata dell'autobus. Fiutando l'idea dell'affare, ha poi comprato altre borse dimenticate in una stazione degli autobus a Washington prima di espandere la sua idea agli aeroporti, stazioni ferroviarie e società di noleggio auto. 

Legalmente, gli aeroporti sono tenuti a mantenere il bagaglio per un periodo di novanta giorni. Dopo questo tempo, ne diventano proprietari. La UBC è avvantaggiata dalle molteplici collaborazioni nell'acquistare i bagagli da tutto il paese. 

Prima della loro vendita, gli elementi sono ordinati in tre categorie: alla vendita, come dono e per la spazzatura. Vengono poi puliti e riabilitati. I dispositivi elettronici sono quindi privati dei dati personali. Gli oggetti vengono poi venduti a un prezzo dal 20 al 50% rispetto al prezzo dei nuovi. 

Alcuni aneddoti punteggiano la storia di questo negozio un po' particolare. Piuttosto fortunato l'acquirente che, dopo aver investito 55 euro in un oggetto, ha scoperto il suo vero valore di circa 23.000 euro. O l'uomo i cui scarponi da sci si sono dimostrati essere quelli persi dalla moglie qualche anno prima; con il nome ricamato all'interno della scarpa di supporto. 

Per esporre i suoi reperti più insoliti, il Centro di oggetti non reclamati ha aperto un museo. Tra le altre curiosità, si può ammirare una riproduzione di cartapesta di 1,80 metri di Campanellino (personaggio), un falco mummificato datato, circa 4.000 anni, una lapide già incisa o cinquanta rane sottovuoto. Un negozio decisamente unico nel suo genere. 

Nessun commento: