venerdì 6 gennaio 2017

Donna, prima astronauta nera dell'ISS, già agente CIA

Jeanette J. Epps, 46 anni, ex agente della CIA, partirà per la Stazione Spaziale Internazionale nel 2018. 
https://twitter.com/Astro_Jeanette/status/807470797463912448
La NASA ha comunicato lunedì scorso di aver selezionato la prima astronauta nera, una donna, per una missione sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS). É la fisica Jeanette J. Epps, di 46 anni, che ha  lavorato per la CIA. 

Lei raggiungerà la ISS come ingegnere di volo nel 2018 a fianco del connazionale Andrew Feustel, un astronauta veterano, secondo il comunicato dell'agenzia spaziale. 

Complessivamente sedici astronauti neri, tra questi cinque donne, sono stati reclutati dalla NASA inun totale di 321 astronauti selezionati fino ad oggi. Uno di questi astronauti, l'afro-americano Charles Bolden, è diventato il capo dell'agenzia, nominato dal presidente Barack Obama. 

Tutti questi astronauti hanno partecipato a missioni in navette spaziali, ma Jeanette J. Epps diventerà la prima persona di colore a far parte di un equipaggio della ISS. I sei membri dell'equipaggio effettueranno missioni in orbita per sei mesi. 

Jeanette J. Epps è stata selezionata nel luglio 2009 con tredici altri candidati a partecipare a questa classe di astronauti della NASA, la ventesima promozione dalla creazione di questo corpo d'elite. 

Ha frequentato un corso di formazione di lingua russa per essere in grado di lavorare con i colleghi dell'Agenzia Spaziale Russa che fanno parte dell'equipaggio della ISS. Jeanette J. Epps ha conseguito un dottorato in ingegneria aerospaziale presso l'Università del Maryland. 

Nelle decisioni sul programma shuttle, gli Stati Uniti dipendono esclusivamente dalla russa Soyuz, che effettua il trasporto dei propri astronauti sulla ISS ad un costo di più di $ 70 milioni a testa. Questo tipo di dipendenza dovrebbe finire nel 2018 con l'avvio di voli di navi americane delle società SpaceX e Boeing. 

Nessun commento: