lunedì 14 novembre 2016

Perchè si fa il gesto del dito medio?

Quello del dito medio è una forma di insulto molto diffusa. Le recenti tornate elettorali, ma non solo, inducono sempre più spesso commenti mimati di questo tipo. 
Ma da dove viene questo gesto e come è diventato un simbolo, il principale affronto? Per capirlo, dobbiamo andare a far visita ai greci. 
https://www.wired.com/2016/05/newest-selfie-hot-spot-giving-finger-trump-tower/
Mentre un fitto bosco di dita si impenna davanti alla Trump Tower di New York, in omaggio al nuovo presidente degli Stati Uniti. Basta sollevare il dito verso quella torre e una marea si leva all'unisono, ma se togliete l'auricolare e tendete l'orecchio ... il silenzio più assoluto. 

Da dove viene 'sto dito medio e come, questo dito, è simbolo di un compito tanto importantente?

Le origini di questo gesto sono poco chiare, ma in materia, le teorie abbondano. La più antica ci porta ai Greci nel V secolo aC. Aristofane, sarebbe stato il primo autore del dito medio nelle sue Nuvole per gioco. Anche se qui, il dito, aveva una connotazione comica a simboleggiare il sesso maschio circondato da testicoli. (...Qual è il tuo duolo? Quale il tuo cruccio? - LESINA - (Con enfasi tragica): - Tapino me, ch'io mòro! Dal lettuccio strisciano fuori a mordermi le cimici; e i fianchi mi dilacerano, e l'anima mi succhiano, mi strappano i testicoli, il culo mi perforano,e mi fanno la festa!...)  

La prima grande apparizione offensiva dell'erezione del medio verrebbe da Diogene di Sinope, questo filosofo clochard che viveva in un grande vaso. Quando i viaggiatori smarriti gli chiedevano dove trovare l'oratore Demostene (che l'eccentrico Diogene odiava), egli rispondeva loro con il dito alzato in evidente segno di rifiuto. 

Più tardi, il dito medio lo troviamo nei Romani. Alcuni scritti del tempo menzionano il "digitus impudicus", corrispondente al medio e, anche qui, è un simbolo di sesso. Tendere il dito più lungo era una metafora per indicare una vergognosa penetrazione. Ma come spiegare il fatto che l'insulto sia passato attraverso i secoli? La leggenda vuole che anche la guerra dei cent'anni (tra il 1337 e il 1453) abbia riproposto il gesto. 

Francesi e inglesi si sono scontrati in sanguinose battaglie. Temendo il talento degli arcieri nemici, i francesi avevano adottato l'affascinante abitudine di tagliare il dito centrale dei loro prigionieri per evitare che sparassero ancora una sola freccia. In segno di provocazione, gli inglesi, prima di ogni battaglia brandivano fieri il dito, in alto levato, per prendere in giro i loro odiati vicini.

Altre ipotesi suggeriscono che i francesi tagliassero non solo l'importante dito, ma anche l'indice. Da lì verrebbe l'uso inglese (anche oggi) delle due dita a forma di "V", con il palmo verso l'interno, per insultare o provocare. 

Oggi questo gesto è estremamente diffuso, il più recente è quello del presidente filippino Dutarte alla Comunità Europea. Il suo Fuck You è anche riportato dal Corriere della Sera che ne propone il filmato


Il dito medio di CattelanNon posso non citare, per finire, diciamo così in bellezza, quello di Maurizio Cattelan (L.O.V.E), in marmo, in piazza affari a Milano, davanti a Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa. 

Avrebbe dovuto essere rimosso per una sede definitiva ma sembra che ivi rimarrà ad imperitura memoria. 

Nessun commento: