venerdì 11 marzo 2016

L'harem è "una scuola di vita per le donne".

La moglie del presidente turco ha seguito le orme del marito, il quale ha detto Martedì che "la donna è soprattutto una madre". Le critiche non hanno tardato a farsi sentire. 
http://www.theguardian.com/world/2016/mar/09/turkish-first-lady-praises-harem-as-school-for-women
La moglie del presidente-conservatore islamico, il turco Recep Tayyip Erdogan, Emine, ha detto mercoledì che, fonte di molte fantasie nel mondo occidentale, 
"L'harem era una scuola per i membri della dinastia ottomana e una scuola per preparare le donne alla vita". 
Così si è espressa Emine Erdogan, madrina delle associazioni delle donne e della carità, in un discorso pubblico ad Ankara riportato da canali televisivi. 

Sotto l'impero ottomano, l'harem del Sultano ospitava cortigiane. confidenti, favoirite e schiave del sesso, ricevevano una formazione letteraria, artistica o pratica, ma solo per il piacere del sultano, di cui rimanevano proprietà. 

Alcune donne più abili sono diventate delle vere donne di potere e molto influenti, al prezzo di intrighi che hanno spesso rappresentato il sale di molti romanzi e racconti. 

Come il marito, il presidente Recep Tayyip Erdogan, Emine Erdogan è musulmana devota, ammiratice della grandezza dell'Impero Ottomano sulle rovine del quale è stata costruita l'attuale laica Repubblica turca. 

Özlem KumrularLa sua dichiarazione sugli harem è stata oggetto di critiche sui social network. "Al tempo di Murad III (sultano del 16° secolo), gli unici elementi che non erano nell'harem erano i libri" ha ricordato, tra le più attive su Twitter, Özlem Kurumlarcon il nick name di Don Chisciotte (Scrittrice, Accademica, Ispanista, Storica, Viaggiatrice Cronica, Poliglotta ... - cosi si presenta), citata dalla stampa internazionale. 

Primo Ministro dal 2003-2014, quindi capo di Stato, Erdogan è accusato dai critici di deriva autoritaria e islamista. Martedì, l'uomo forte del paese ha celebrato la Giornata internazionale della donna, proclamando che, ai suoi occhi, "la donna è soprattutto una madre". 

Nessun commento: