mercoledì 22 aprile 2015

La Fondazione alla 721^ Fiera di San Giorgio - Comunicato

COMUNICATO STAMPA


INVASIONE CULTURALE E DIGITALE PER LA FONDAZIONE “SANTOMASI”

http://fondazionesantomasi.it/la-fondazione-alla-721-fiera-di-san-giorgio/#more-1077Gravina - Prove generali per voltare pagina e rimarcare il proprio ruolo. Nicchia rassicurante di un patrimonio librario e museale senza paragoni, la Fondazione “E. Pomarici. Santomasi” si veste di un nuovo abito, proiettando e progettando la città del futuro. È in moto un meccanismo al passo con le volontà del barone Santomasi messe per iscritto nel testamento,nonché con le esigenze di una Gravina che ha fame di crescita culturale, e nel solco della strategia di sviluppo avviata dall’Unione Europea. 

http://www.gravinafiere.it/721-fiera-san-giorgio/Parole d’ordine: «invasione culturale e hi-tech», «rilancio a tutto campo del ruolo di guida», «massima condivisione con la città», «mano tesa alla promozione delle start-up». Sono questi alcuni dei comandamenti laici prescritti dal Presidente Mario Burdi e condivisi dal consiglio della Fondazione, racchiusi in un progetto quinquennale fatto di tappe e traguardi, in un viaggio globalizzante; allungando il passo sulla digitalizzazione dell’offerta e dando al tempo stesso dignità ai talenti locali, alle donne e al merito in generale. «Il sogno del Barone era quello di rendere grande la sua Gravina, affinché i cittadini di questa terra elevassero il proprio spirito di conoscenza - spiega il Presidente Burdi - Partendo dal testamento di donazione, assolutamente lungimirante seppur risalente ad un secolo fa, abbiamo stilato nel dettaglio un articolato percorso; anno per anno, fino al 2020, quando si celebrerà il centenario della nascita della Fondazione, arricchiremo questo scrigno e di riflesso la città intera di nuovi contenuti culturali. Diventi il nostro piano di lavoro un’occasione per dimostrare la nostra gratitudine all’uomo che ha messo al primo posto l’amore per la sua città. Adesso tocca a noi migliorare il nostro destino», anticipa il Presidente. 

Punto di partenza, l’apertura di un caffè letterario proprio all’interno della Fondazione; contestualmente si provvederà all’allestimento di una “scatola nera”, come luogo di installazione di opere; attenzioni rivolte anche alla rinascita degli spazi verdi donati dal Barone. Saranno questi ed altri i contenuti che verranno approfonditi durante il convegno dal titolo “Una strategia di costruzione del nostro futuro” previsto per venerdì 24 aprile alle ore 16 presso il quartiere fieristico. Prodigo di sorprese sarà anche lo stand della Fondazione allestito in fiera, tanto per rendere l’idea del cammino che attende la città. «Se si vuole puntare alla crescita è indispensabile mettersi in gioco e stringere nuove relazioni. Del resto, lo stiamo già facendo - assicura Burdi - con tutti i partner che condividono la nostra visione. Ma cammineremo a braccetto anche con gli studenti, con i giovani imprenditori, nonché partecipando attivamente a progetti culturali, fino a portare la Fondazione anche al di fuori di Gravina». Per questo, porta spalancata a quanti decideranno di avvicinarsi alle iniziative della Fondazione, apportando idee, competenze e contributi. 


Gravina, 20 aprile 2015

comunicato a cura di Maria Teresa Di Noia

Nessun commento: