domenica 19 aprile 2015

Appello per una protesta in piazza contro il velo.


http://www.corriere.it/foto_del_giorno/home/13_aprile_29/arabiadonne_291e65c8-b0e6-11e2-b358-bbf7f1303dce.shtml

Un giornalista chiede agli egiziani di manifestare contro il velo in piazza Tahrir al Cairo all'inizio di maggio. Una chiamata qualificata come "provocazione" da migliaia di conservatori.
"Propongo questo: un gruppo di giovani donne che comincino a rimuovere i loro veli durante una manifestazione in piazza Tahrir [al Cairo] un ​​giorno da stabilirsi nel corso della prima settimana di maggio, con gli uomini intorno per proteggerle. Io sarò il primo di questi uomini",
ha scritto il giornalista egiziano Sharif Choubachy sulla sua pagina Facebook (Sheriff Almuzeehy)

http://it.wikipedia.org/wiki/Hoda_Sha%27rawiSecondo il quotidiano egiziano Al-Youm Al-Sabee il giornalista, scrittore ed ex ufficiale dell'UNESCO, intende provocare un evento che sarà altrettanto sorprendente come il famoso gesto di Hoda Sha'rawi, che nel 1923 aveva pubblicamente rimosso il velo ad Alessandria. Gesto considerato fondatore del movimento di liberazione delle donne in Egitto. Il velo, in Egitto, era già scomparso da più di 50 anni. 

Sul suo account Facebook, lancia anche una serie di video per spiegare il legame tra il movimento di liberazione delle donne e la rivoluzione del 1919 (che ha portato l'indipendenza del paese nel 1922), "inizio dell'affermazione dell'identità dei cittadini". Ricorda anche che "il velo era andato in soffitta per più di 50 anni in Egitto, per riapparire negli anni '70, dopo la sconfitta contro Israele del 1967". 

Vari gruppi Salafiti e dei Fratelli Musulmani, hanno condannato l'iniziativa, invitando l'Università islamica di Al-Azhar ad intervenire per impedirlo. 

Nessun commento: