lunedì 2 marzo 2015

Un miliardo di ragazzi rischiano la perdita dell'udito.

Più di un miliardo di giovani in tutto il mondo sono minacciati da danni permanenti all'udito a causa della esposizione a livelli sonori eccessivi. 
PHOTO: The World Health Organization says that half of 12- to 35-year-olds expose their ears to "unsafe" sound levels when they listen to audio devices.
Il rumore è spesso eccessivo nei concerti e discoteche, e il volume troppo alto nei dispositivi musicali personali e smartphone. l'OMS ha avvertito venerdì, 27 febbraio 2015, che più di un miliardo di giovani sono minacciati nell'udito. 

Secondo i dati raccolti dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), circa il 50% dei giovani tra i 12 ei 35 anni di paesi ad alto e medio reddito sono esposti a livelli sonori molto elevati. Questi livelli sono dell'ordine di 85 decibel per otto ore e 100 decibel per 15 minuti. 
"L'udito, quando si perde, non torna più"
"Sempre più giovani sono a rischio di danni all'udito", ha detto il dottor Etienne Krug, direttore del WHO. "Essi devono essere consapevoli che l'udito, in caso di smarrimento, non torna". 

L'esposizione a livelli di rumore troppo elevati per un periodo prolungato può portare a danni irreversibili all'udito. Il livello di rumore più alto sul posto di lavoro non deve superare i 85 decibel per un massimo di otto ore al giorno. 

Molti datori di lavoro e dipendenti di discoteche, bar ed eventi sportivi sono esposti a livelli più alti. Essi dovrebbero ridurre la durata della loro esposzione, quella a più di un centinaio di decibel è comune in questi locali. Non va tenuto più di un quarto d'ora. 

Per la Giornata Mondiale del all'udito del 3 marzo, l'OMS raccomanda semplici misure preventive per evitare attività di intrattenimento dannose per la salute. 

http://www.who.int/pbd/deafness/activities/MLS/en/Il teenager soprattutto dovrebbe ridurre il volume del suo dispositivo musicale e smartphone, non utilizzarli più di un'ora al giorno, mettere i tappi in locali rumorosi e fare delle pause. Dovrebbero altresì monitorare l'udito e fare controlli regolari. 

I governi hanno il dovere di imporre norme rigorose sul rumore nei luoghi pubblici. I proprietari di locali notturni e bar sono tenuti ad abbassare il volume della musica per renderla sopportabile. 

In tutto il mondo, 360 milioni di persone attualmente soffrono di perdita dell'udito, dovuta a varie cause, quali le malattie infettive, genetiche, complicazioni alla nascita, l'uso di alcuni farmaci, oltre al rumore e l'invecchiamento. 
____________


http://www.angelofarina.it/Dispense99/caraffi113199/caraffi113199.htm

Nessun commento: