martedì 9 agosto 2011

Poster contro le donne sequestrati. Finalmente qualcuno si muove. - A Gravina Miss Italia

contro le donne
Coperti i poster contro le donne e scattano i primi sequestri "Coprite quelle volgarità". Detto, fatto. Ecco il cartellone che ha fatto infuriare il sindaco e Mara Carfagna dopo la cura anti oscenità imposta da Emiliano. Il ministro ha segnalato la campagna del negozio di compro oro cittadino all'Istituto per l'autodisciplina pubblicitaria: messo al bando e 'pecettato'. Coperto nelle parti più hot il corpo di Barbara Montereale, già compagna di feste di Patrizia D'addario nelle residenze del premier Berlusconi, e cancellato lo slogan: "Tu dove glielo metteresti?". Leggi il resto su La Repubblica 
  Pubblicità shock in Puglia, e tu dove glielo metteresti?: la modella è...La notizia è stata ripresa anche dal quotidianodipuglia (click . ma ha rimosso l'articolo) e da 'liquida' con la galleria fotografica. 
Vedi foto a fianco cronaca-liquida-it/focus e >> blogo, informazione indipendente

… Lei è Barbara Montereale, una delle ragazze del giro di Gianpaolo Tarantini, uno dei principali protagonisti degli scandali sessuali venuti a galla click sulle immagini Vedi anche su La Repubblica Barbara contro Mara: "Censura i manifesti ma il ministro dimentica i suoi calendari"

Mentre tutto ciò accadeva, o giù di lì, e forse accadrà ancora, a Gravina (8/8/2011) si svolgeva una preselezione di Miss Italia.
Miss Italia


Qualcuno su facebook ha scritto: Non esiste la possibilità di cambiamento se non si parte dalla voce della libertà delle donne se non ci si accorge che la violenza, la brutalità nei confronti delle donne, si annida nella grammatica e nella sintassi delle relazioni. Come e'... successo ieri sera nel mio paese, teatro del concorso selettivo di miss Italia ...

Nessun commento: