lunedì 8 maggio 2017

Perchè l'olio di palma è da scartare e non consumare?

Il consumo di olio di palma accelera la deforestazione in Africa. Quattro milioni di ettari di foreste ogni anno vanno in fumo. Il desiderio del mondo di cioccolato e caffè sta creando una catastrofe. 
https://qz.com/951849/global-crop-demands-are-threatening-to-deplete-the-congo-basin-africas-largest-rainforest/
Un ciclo senza fine dove non c'è né buoni né cattivi. Uno studio pubblicato nelle Environmental Research Letters (iopscience 4 aprile), dimostra che l'aumento della domanda globale di prodotti come caffè, olio di palma o cioccolato spinge gli agricoltori ad aumentare la loro terra coltivabile in Africa, a spese della foresta tropicale. 

Infatti, se sono importanti anche nel sud-est e Sud America, le piantagioni di cacao o caffè o altri prodotti tropicali, è in Africa che la legislazione è meno restrittiva per quegli operatori che vogliono invadere la foresta e che i salari sono più bassi. Argomenti, questi, che la rendono un paradiso per gli investitori. 

Difficile dare la colpa ai consumatori, in particolare nei paesi emergenti, che apprezzano la possibilità di aggiungere al loro paniere alimentare i prodotti, per loro, nuovi e gli agricoltori che vedono l'opportunità di aumentare le entrate nel continente. Ma di tutta questa dinamica c'è una vittima: la foresta. 

"Negli ultimi decenni, le piccole e medie aziende agricole si sono ampiamente diffuse nelle foreste tropicali. Ma la crescita degli investimenti di multinazionali nelle colture industriali ha oltremodo contribuito alla deforestazione, con tutto quanto gli impatti sociali e ambientali ne comportano", deduce il sito di notizie Quartz dallo studio

Gli autori dello studio hanno esaminato l'impatto dell'incremento di 25 tipi di colture nelle regioni forestali dell'Africa. Nel sud-ovest del Camerun, una zona agricola occupata dll'86% della foresta pluviale, il governo vuole aumentere del 65% la produzione di olio di palma entro il 2020. Il Camerun ambisce anche a diventare il primo produttore mondiale di cacao in tre anni. 

"Ogni anno, l'Africa perde circa quattro milioni di ettari di foreste. L'impatto sul bacino del Congo, il secondo più grande paese tropicale al mondo dopo l'Amazzonia, dimostra che il danno è catastrofico per la popolazione locale", sottolinea Quartz.
_______
L'olio di palma dal punto di vista alimentare 

Nessun commento: