martedì 14 febbraio 2017

Vietata la festa di San Valentino. É volgare, inutile e oscena.

Un tribunale pakistano ha proibito lunedì le celebrazioni in pubblico della festa dell'amore nella capitale Islamabad. Nel paese musulmano conservatore, la festa di San Valentino è considerata volgare da molti. 
http://www.bbc.com/news/world-asia-35570606
L'Alta Corte di Islamabad era stata interpellata da un richiedente secondo il quale "con il pretesto di celebrare l'amore, in realtà si promuovono l'immoralità, la nudità e l'indecenza, contro le nostre ricche tradizioni ed i valori". La sua richiesta è stata accolta con entusiasmo dai partiti islamisti. 

Il tribunale ha ingiunto alla stampa, canali televisivi e tutti i media di fermarsi nel promuovere la festa dell'amore, in un paese dove la stragrande maggioranza dei matrimoni sono combinati. Questo non ha impedito ai ristoranti della capitale di continuare a inviare SMS per promuovere le loro offerte per San Valentino, anche dopo la pubblicazione del bando. 

Ma i festeggiamenti sono molto più discreti, in molte città di conservatori come Peshawar, capitale della provincia di Khyber Pakhtunkhwa. Solo una manciata di negozi hanno offerto merce sul tema. 

San Valentino, sempre più popolare tra i giovani, rimane impopolare per molti pakistani. La vedono come una festa di cattivo gusto, proprio  della cultura occidentale. 

L'anno scorso, il presidente pakistano Mamnoon Hussain aveva invitato i giovani del suo paese a non festeggiare San Valentino, dicendo che non ha alcun legame con la cultura del Pakistan. L'organo esecutivo provinciale di Khyber Pakhtunkhwa ha approvato una risoluzione che vieta la festa dell'amore, perchè "inutile e oscena

Nessun commento: