martedì 24 gennaio 2017

PAESE E PERSONE (la comunità che costruiremo) - Documento politico in vista delle prossime Amministrative

L’approssimarsi della scadenza elettorale ha accelerato nel comune di Gravina in Puglia il moltiplicarsi di manifestazioni politiche. Alcune piuttosto estemporanee, al limite del grottesco, altre più serie e responsabili, Tra queste, segnalo, attraverso il comunicato stampa, quella che sembra catalizzerà l’attenzione della città e della sua parte più attenta alla cosa pubblica ed alla gestione del patrimonio comune: 

Gli anni del “cambiamente” giungono tristemente e finalmente al termine. Trovano una comunità stanca e sfiduciata. 

Chi aveva sperato in uno sviluppo o in un lavoro continua ad elemosinare il contributo; chi aveva sperato in una grande stagione di legalità, deve rassegnarsi ai tanti servizi che vengono (o sono stati) continuamente prorogati; 

chi aveva sognato la realizzazione di strutture importanti per lo sport (piscina) o per lo sviluppo (ente Fiera), rimane deluso a fronte di una incapacità e di un lassismo senza precedenti.

Così è per i beni archeologici, così per il finanziamento del museo dell’acqua e della pietra, così per il museo archeologico, così per il bastione medioevale, così per la piscina comunale, così per via Deledda, così per il bosco comunale, ferito dal noto grave incendio e lasciato all’incuria del tempo, nonostante i proclami e le fotografie ricordo davanti ai tizzoni fumanti. Così per le scuole, per le palestre, per le periferie abbandonate al loro destino di “terra di nessuno” e ritrovate solo al momento del voto. 

Abbiamo meditato a lungo sul da farsi, consapevoli che qui e ora si gioca una partita importante per la nostra città.

Lungo il crinale della antica collina abbiamo provato ad immaginare un futuro diverso, in cui le generazioni, gli uomini e le donne, si tengono la mano in un gesto inedito di rinnovata solidarietà, in cui i nostri figli non siano più costretti ad andare via e chi resta possa trovare lavoro e dignità civili. 

Così abbiamo provato a ragionare assieme, donne e uomini liberi, a provare il cimento sulle grandi sfide culturali ed ideali, consapevoli che da esse il nostro paese saprà ritrovare capacità di sviluppo.

Insieme. 
Daremo vita ad un grande progetto politico-amministrativo per la città, per la comunità; senza distinzioni di sorta, animati solo dalla volontà di servire la comunità e servirla bene, nella legalità e nella giustizia sociale. Siamo già in tanti.

E tuttavia non ancora abbastanza, poiché occorre un grande progetto di popolo, in cui ciascuno sia il protagonista principale e nessuno, tuttavia, sia indispensabile. É la sola strada per vincere le furberie, le mediocrità individuali, le razzie delle poche risorse disponibili.

Questo abbiamo immaginato e immaginiamo tuttora. Vorremmo farlo assieme a tanti altri. Così, sarà un’altra storia. 

Per la scelta del nostro candidato sindaco abbiamo indetto le Primarie che si terranno domenica 19 febbraio 2017 (vedi aggiornamento - fondo pagina

Così riprenderemo il filo per tessere l'ordito e la trama della comunità che costruiremo. Assieme.

- I Progressisti - Insieme - Avanti Gravina - Noi per Gravina
- Terra Nostra - Noi Liberi e Forti - Per Gravina
- LiberaMente Gravina - La Gravina che Vogliamo

Nessun commento: