domenica 11 dicembre 2016

Lasciati scannare e ti dirò cosa mangiare.

Perdonate il titolo, ma l'abuso dei neologismi nell'ambito tecnologico me lo ha proprio tirato. Quel che oggi diciamo scannerizzare e che forse dovrebbe dirsi scandire lo dico così (scannare) anche per le suggestioni che, il titolo e i contenuti, ad esso correlati, possono evocare. 
http://www.telegraph.co.uk/science/2016/11/27/bad-mood-new-app-senses-emotion-suggests-food-lift-spirits/
Permettetemi, dunque, una scansione e vi dirò cosa mangiare. Parlo di una nuova applicazione mobile "Just eat", sviluppata nel Regno Unito, che rileva le emozioni attraverso il riconoscimento facciale e dispensa i relativi consigli sull'alimentazione

Non siete, dunque, sicuri del vostro pasto stasera? Gli scienziati di Oxford vi invitano a consultare l'applicazione mobile che potrebbe rendere la vita più facile. Testata per la prima volta a fine novembre, determina quale piatto sia più adatto al vostro umore. 


Il Daily Telegraph decritta le trasformazioni: "L'applicazione esegue la scansione del volto - per esempio le labbra, gli occhi o le pieghe della pelle quando l'espressione è diretta verso il basso - e cerca le emozioni e spesso può trovare sentimenti nascosti che l'utente stesso ignora".

L'applicazione può determinare sei tipi di emozioni: rabbia, disgusto, paura, sorpresa, tristezza e gioia. A seconda del livello di ogni emozione, suggerisce un menù all'utente. "Per esempio, una faccia arrabbiata indica che la persona è stressata e potrebbe beneficiare di un alimento da relax, come il cioccolato fondente e le noci, che contengono il magnesio", dice il quotidiano britannico. Al contrario, a coloro che sono eccitati saranno proposti semi e verdure in modo che il loro livello di zuccheri nel sangue sia regolata.

Nessun commento: