mercoledì 7 settembre 2016

Presto il Roaming non esisterà più. Gaudeatis igitur.

Le tariffe del roaming scompariranno dall'UE nel 2017. Limiti fissati per evitare abusi. 

https://ec.europa.eu/digital-single-market/en/news/end-roaming-charges-june-2017-commission-defines-fair-use-policyI residenti dell'Unione europea che viaggiano spesso si sono abituati ad utilizzare il roaming dei dati sul proprio telefono cellulare, quando si viaggia, da quando le tariffe di roaming sono scese del 90% dal 2007. Essi avranno più pace nel giugno 2017, quando le tariffe di roaming saranno abolite del tutto. Pagheremo esattamente le stesse tariffe sia a casa che altrove nell'UE. 

La Commissione Europea ha presentato lunedi una serie di misure per la lotta contro gli abusi, o almeno così sembra. L'idea è anche quella di evitare, ad esempio, di utilizzare una scheda SIM acquistata in un paese europeo dove i prezzi sono più bassi, che potrebbe sbilanciare il mercato, spingendo i prezzi più convenienti, per esempio, ad aumentare. 

Altri abusi previsti: il consumatore che beneficia del fatto di essere in un paese vicino per scaricare un volume di dati molto maggiore rispetto a quelli normalmente consumati in casa, che penalizzerebbe sia gli operatori locali che quelli del paese ospite. 

Le imprese di telecomunicazione potranno aggiungere spese supplementari se l'utente supera un certo volume di dati (basata sulla media dei consumi). Oppure, se rimane più di 90 giorni all'anno fuori dal suo paese (ancora una volta, questo vale ovviamente nell'Unione europea). Gli operatori saranno liberi di fissare un periodo più lungo o di continuare a offrire piani illimitati. 

La Commissione propone inoltre una tariffa da applicare a questi costi aggiuntivi, che è di 4 ct. di euro per ogni minuto di comunicazione, 1 c. SMS e 0,85 c per MB di dati. 

Queste misure saranno discusse con gli Stati membri e votate il 15 dicembre. Ma la Commissione prevede già una forte opposizione. Il periodo di 90 giorni è stato calcolato ampio (se si considera che si passa in media 12 giorni all'anno all'estero), cosicchè alcuni consumatori pagheranno un costo aggiuntivo. Ma gli operatori è verosimile che ridurranno in modo significativo i prezzi al fine di addebitare i costi al cliente in modo più accettabile. 

Ricorderei che a seconda dei limiti tariffari per cliente spesso si superano le quantità di dati concordate con l'operatore fino a far scattare il Roaming. 

Nessun commento: