sabato 16 aprile 2016

MEETING NAZIONALE DELLE FONDAZIONI a Gravina

Comunicato stampa

MEETING NAZIONALE DELLE FONDAZIONI
L’ente morale di Gravina mente del primo incontro sul ruolo e sulle potenzialità delle Fondazioni

Faccia a faccia tra le Fondazioni Nazionali. Per vivere, partecipare e condividere le molteplici esperienze condotte nei più svariati ambiti di intervento. 

A capo del primo incontro nazionale c’è l’ente morale di via Museo (Gravina in Puglia) che, sotto la guida del Presidente Mario Burdi, si è fatto pioniere di un evento mai organizzato prima d’ora, occasione di riflessione sul ruolo attuale e sulle potenzialità delle Fondazioni «attraverso la valorizzazione dei beni comuni, del patrimonio culturale, del paesaggio- elenca Burdi- oltre che delle aree interne, dello sviluppo rurale, degli antichi itinerari di storia, di cultura e di pellegrinaggio e di tutti gli altri asset strategici per il futuro». 

La prima sessione del meeting è prevista domenica mattina 24 aprile nella sala convegni della Fiera di San Giorgio; si prosegue nel pomeriggio presso la Fondazione Santomasi, con la presentazione del libro di Federico Massimo Ceschin, esperto di heritage marketing, dal titolo “Non è Petrolio: Heritage Culturale dal Gran Tour ai selfie, verso una nuova Economia della Bellezza”. 
Locandina a cura di Giuseppe Falco - L'effigie è del Barone Ettore Pomarici Santomasi nel disegno di Giuseppe Falco.

«Il meeting si incastona perfettamente nella programmazione del quinquennio 2015-2020 che la Fondazione “Pomarici Santomasi” ha messo a punto -aggiunge il Presidente- con l’obiettivo di valorizzare donne, talenti e risorse ambientali, perché le Fondazioni si pongono oramai come strumenti sempre più insostituibili nel garantire opportunità di sviluppo del territorio e del “Sistema Paese». 

Le Fondazioni nelle loro diverse missioni culturali, sociali o bancarie, sono enti strumentali che assolvono la delicata funzione di tessere significative relazioni con i territori, attraendo risorse e producendo idee e proposte per la realizzazione di progetti. Come istituti di natura privata, nella maggior parte dei casi senza finalità di lucro, possono diventare braccio operativo ed efficace tra pubblico e privato, favorendo il trasferimento di competenze e componendo risultati concreti al tessuto sociale, nella delicata fase di cambiamento che da qualche anno attraversa il sistema economico, che pone in grande evidenza le crescenti responsabilità verso le future generazioni di italiani. 

Il Meeting gravinese a cui parteciperanno le più prestigiose Fondazioni nazionali, si porrà anche come momento di sintesi e di grande concretezza, impreziosito dalla presentazione dei “Cantieri di Progettazione” che Federculture (Federazione delle Aziende e degli Enti di gestione della cultura), AICI (Associazione delle Istituzioni di Cultura Italiane) e IFEL  (Istituto per la Finanza e l’Economia Locale) propongono come modello di sviluppo locale a base culturale. Senza trascurare temi vicini alla comunità gravinese quali Matera 2019 e il Mezzogiorno, il Mediterraneo, il dialogo interculturale e interreligioso, la cooperazione e la pace.

La Fondazione “E. Pomarici Santomasi” 
di Gravina in Puglia, 
VIEsacreEvo, 
FederCulture  

presentano il seguente 

comunicato a cura di
Mariateresa Di Noia
(Fondazione “E. Pomarici Santomasi”)

Nessun commento: