mercoledì 10 febbraio 2016

Perchè cani e gatti non si sopportano

Quando un gatto incrocia un cane la reazione è spesso esplosiva. Tra inseguimenti frenetici e urla di tutti i tipi, le due specie sono diventate l'icona dell'odio reciproco. Ma da dove viene questa animosità? 
cani e gatti vignetta - Cerca con Google
"Sono come cani e gatti", basta questo ad indicare un rapporto piuttosto teso. É sufficiente che un gatto si avvicini ad un fedele cagnolino, perchè parta la sanguinosa guerra. Non c'è verso, che tu gridi o che il cane abbai ... Questi incontri possono essere pericolosi per il gatto, il cane e lo sfortunato spettatore, che si trovi tra queste regine protagoniste del loro dramma preferito. Finita la sceneggiata, questi due nemici restano i migliori e, tra tutti gli altri animali domestici, i privilegiati, e spesso vivono sotto lo stesso tetto. Quindi la domanda rimane: perché tanto odio?

Recentemente ho chiesto ad uno specialista veterinario ed esperto in comportamento animale. Per lui, senza dubbio, "C'è una sola spiegazione. Il cane è un predatore per il gatto ed è egli stesso una preda. Il cane, in più, è carnivoro, quindi, mangia i gatti ..." 

Ma questo duo esplosivo può certamente coabitare, soprattutto se si sono incontrati in giovane età. "É una questione di linguaggio. Si capisce molto bene quando si impara subito la lingua dell'altro", spiegava Italo Napoletano, medico degli animali. 

Naturalmente, tutto dipende dall'affinità tra i due individui, un po'come tra le persone, a casa. Non possiamo amare tutti nello stesso modo. Un altro fattore determinante nel cane e nel gatto: lo spazio. "Se il gatto ha spazio sufficiente per fuggire, è più facile che si avvicini a qualcosa che lo spaventava". 

"Di solito il gatto è bravo nei legami sociali. É molto territoriale: dove bevo, mangio, dove finisce il mio territorio?". Il cane, dal suo canto, sarà più attento al suo posto. "Ma si può influenzare il rapporto con la propria attitudine. Per esempio, se siete orgogliosi del vostro gatto perché è solo, ne sarà sicuramente rafforzato il suo comportamento. Al contrario, se lo si abitua a vivere insieme, a giocare, lo farà anche da adulto". 

Cani e gatti, insomma, sono nemici naturali. Come il topo è preda del gatto, potrebbe finire tranquillamente nel menu del cane. Tuttavia, con la volontà e lo spazio a disposizione, gli uomini possono fare molto per la convivenza dei due amici a quattro zampe, indipendentemente dalle loro differenze di dimensioni - che non incidono affatto nella loro relazione dominanti/dominati. 

É facile vedere molte situazioni come ad esempio gatti che dominano enormi cani, o cani che proteggono il "loro" gatto. Il consiglio dell'esperto in caso di problemi: andare a un veterinario comportamentista che analizzerà la situazione nei territori per osservare i vostri animali, i loro pasti e le loro reazioni. Anche se sono nati per odiare, la natura è fatta di sorprese, dopo tutto. 

Nessun commento: