sabato 7 febbraio 2015

Per il papa, qualche sculaccione può essere giustificato.

Mazza e panella fanno i figli belli.

"Un buon padre sa attendere e perdonare, ma anche correggere con fermezza", ha affermato Papa Francesco. Il suo commento ha scatenato una polemica in Germania e nel Regno Unito. 

http://www.welt.de/politik/deutschland/article137184450/Jegliche-Gewalt-gegen-Kinder-ist-inakzeptabel.html
Le critiche si sono moltiplicate ieri, venerdì 6 gennaio, a seguito della dichiarazione di Papa Francesco che ha affermato che un padre può sculacciare il suo bambino per punirlo.

«Tutti conoscono quella straordinaria parabola chiamata del figlio prodigo, o meglio del padre misericordioso, che si trova nel Vangelo di Luca. Quanta dignità e quanta tenerezza nell’attesa di quel padre che sta sulla porta di casa aspettando che il figlio ritorni. I padri devono essere pazienti, tante volte non c’è altra cosa da fare che aspettare: pregare e aspettare, con dolcezza, magnanimità e misericordia. Un buon padre sa attendere e sa perdonare, dal profondo del cuore. Certo, sa anche correggere con fermezza: non è un padre debole, arrendevole, sentimentale. Il padre che sa correggere senza avvilire è lo stesso che sa proteggere senza risparmiarsi»

ha detto il Papa durante l'udienza generale di Mercoledì in Vaticano sul ruolo del padre nella famiglia. Uscendo 'a braccio' dal testo spesso preparato, citava le parole di un padre. 

"Una volta in una riunione, ho sentito un padre dire: 'Io a volte ho dovuto colpire alcuni ragazzi. Non sul viso per non umiliarli" Che è bello, ha un senso di dignità. Lui deve punire, in maniera giusta". Passato quasi inosservato in Italia, il commento è stato fortemente criticato più a nord, in Europa. 

".. nessun colpo contro i bambini meritevoli. Dobbiamo essere chiari. Ogni violenza contro i bambini è del tutto inaccettabile", ha ricambiato il ministro della famiglia tedesca Manuela Schwesig (SPD, centro-sinistra), sul quotidiano Die Welt questo sabato

Save the Children, in Germania, chiede al pontefice argentino di correggere, al più presto l'errore: "Questo Papa è particolarmente umano, ma gli esseri umani possono fare degli errori. Affermare che va bene colpire (un bambino) se fatto con dignità, è totalmente sbagliato". 

Peter Saunders, fondatore di National Association for People Abused in Childhood (associazione antipédofilia britannica) e membro della nuova commissione vaticana per la protezione del bambino, ha detto al Daily Telegraph che la dichiarazione ha creato "molto disagio" (“I think that is a very misguided thing to have said and I’m surprised he said it, although he does come up with some howlers sometimes”), Saunders era a Roma venerdì per la prima riunione plenaria della commissione. 

Papa Francesco ha una visione piuttosto tradizionale della famiglia e dell'educazione, una combinazione di morbidezza e fermezza. Attacca i padri dittatori regolarmente, ma anche a chi si comporta come amico dei propri figli. 

Lontano dai discorsi formali e calibrati dei suoi predecessori, le digressioni frequenti del pontefice vengono spesso riprese. Ricordiamo tutti che, nel mese di gennaio, a proposito dei limiti alla libertà di espressione ha minacciato di colpire chiunque parli male di sua madre.

Nessun commento: