mercoledì 18 dicembre 2013

Nel giorno del Signore è lecito lavorare?

Si può sempre pregare a rotazione

Si può lavorare nel giorno del Signore? Mentre da noi il dibattito si è spento, credo, già da tempo, in Arabia Saudita, ci si interroga sulla preghiera nei negozi. Quel regno è probabilmente l'unico paese al mondo in cui supermercati, farmacie e distributori di benzina, al momento della preghiera, si fermano (vedi ArabNews: Sorry, closed for prayers). 
L'Islam prescrive cinque preghiere quotidiane. Ma, mentre ai vecchi tempi le bancarelle potevano riaprire in un batter d'occhio, non è lo stesso per i grandi centri commerciali dove le pause per la preghiera a volte sono eccessivamente prolungate. 
Il rituale dura tra i cinque e quindici minuti, ma "un sacco di gente ne abusa per prendersie molto più tempo del necessario per tornare al lavoro", afferma il quotidiano di Jeddah, che suggerisce "di pregare a rotazione".

Adempiere ai doveri religiosi non è sempre facile. Nel 2006, la Malesia stabilì il modo migliore per praticare la fede nello spazio. La Stazione Spaziale Internazionale (ISS) ruota 16 volte al giorno intorno alla Terra, il tempo delle cinque preghiere è determinata dal sorgere del sole e dal tramonto. In altre parole, "gli astronauti musulmani dovrebbero recitare le loro preghiere 80 volte in 24 ore", ha evidenziato il Daily Telegraph
Mission Impossible. 
Le Linee guida per praticare i riti islamici a bordo della ISS stabiliscono cinque preghiere in assenza di peso, gli astronauti effettueranno l'ora della preghiera riferendosi al loro punto di partenza da terra - cioè il paese dove il loro razzo è decollato per agganciarsi alla ISS, spiega la rivista Isim.

Nessun commento: