mercoledì 2 agosto 2017

Per il 40% dei Russi il riscaldamento globale è una bufala.

Quasi il 40% dei russi crede che il riscaldamento globale sia un'invenzione, oggetto di speculazione, lo dice un recente studio pubblicato dall'Istituto di sondaggi pubblico VTsIOM (link trad. Google)
I record del clima del 2016
https://public.wmo.int/en/media/press-release/climate-breaks-multiple-records-2016-global-impacts
Per il 39% degli intervistati, cinque punti in più rispetto a 10 anni fa, "il riscaldamento globale è un problema inventato e oggetto di speculazione per chi vuole giocare sulla paura naturale dell'umanità citca i disastri naturali". 

Più della metà dei russi (51%) crede ancora che il riscaldamento globale sia "un problema serio che richiede una soluzione immediata", secondo il sondaggio condotto a metà luglio su 1.200 persone. 

La maggioranza dei russi (55%) credono anche che il fenomeno abbia un effetto "piuttosto negativo" sul loro paese, mentre più di uno su quattro (27%) vede "un impatto positivo" per la Russia. 

Il presidente russo Vladimir Putin ha assicurato all'inizio di luglio che la Russia rispetterà l'accordo di Parigi sul clima, per ridurre le emissioni di gas serra, diversamente dal suo omologo statunitense Donald Trump. 

Il pianeta ha battuto nel 2016 il suo terzo record consecutivo di caldo annuale con una temperatura di circa 1,1° C rispetto alla media del periodo pre-industriale, secondo l'Organizzazione Meteorologica Mondiale (WMO). 

In alcune regioni della Russia, la temperatura era superiore di 6 - 7° C sopra i valori normali nel 2016. 

Nessun commento: