giovedì 2 marzo 2017

trasferirsi all'estero e vivere come in una continua vacanza

Trasferirsi all'estero senza troppo lavoro, è possibile: basta scegliere una città conveniente e piacevole come Carvoeiro, in Portogallo, o Barcellona in Spagna .... 
https://www.forbes.com/sites/laurabegleybloom/2017/01/11/quit-your-job-and-live-abroad-places-so-cheap-you-might-not-need-to-work/#7dc6c6895983
Vuoi lasciare tutto alle spalle per vivere all'estero? L'idea ti solletica ma ti è difficile sapere dove stabilirti, soprattutto quando devi fare attenzione a quanto costa? 

Eppure, "ci sono belle città, degne di nota, accoglienti e sono abbastanza abbordabili", dice la rivista americana Forbes. Parla della nomade per stile Katleen Peddicord che ha creato un'agenzia di espatrio e di consulenza Live and invest Overseas e ha compilato una classifica delle migliori città per coloro che non vogliono spendere troppo. In alcuni casi sarebbe addirittura possibile non lavorare (o quasi). 

Top ranking, in vetta a questa classifica c'è Carvoeiro, nel sud del Portogallo. Secondo l'americana Peddicord, questa cittadina in Algarve "è il posto migliore per vivere all'estero, se non si detesti l'Europa o la spiaggia". 

"I paesaggi della costa rocciosa sono mozzafiato, il sole permanente, un clima perfetto quasi tutto l'anno, il cibo, il vino, la storia ... Tutto questo fa vivere molto bene, con un costo molto conveniente". 

Nella classifica vi sono: al secondo posto El Poblado, Medellin, Colombia, quindi Las Terrenas, nella Repubblica Dominicana, e Santa Familia, Cayo, Belize con Chiang Mai, Thailandia. 

In sesta posizione Barcellona, ​​"colorata, vivace e fiera", che offre un ambiente di vita piacevole per un budget relativamente basso. Vivere in questa città catalana è più conveniente che stare lì come un turista, dice Kathleen Peddicord e sottolinea l'energia di questa città, che "unisce il dinamismo spagnolo, al senso dell'organizzazione catalano" non modificato dalla crisi economica. 

Le città di Granada in Nicaragua e Kota Kinabalu in Malesia arrivano settima e ottava. Secondo Kathleen Peddicord, trovare un posto così poco costoso da non aver quasi bisogno di lavorare "è una grande idea, e non così inverosimile". 

Nessun commento: