martedì 13 dicembre 2016

Se la semplice idea di andare al museo provoca il mal di testa... Cercansi cavie

Il museo Saint-Raymond ha progettato un tour per chi non ama i musei. Cerca cinque "cavie" totalmente refrattarie per metterle alla prova ...
https://twitter.com/MSR_Tlse/status/806511250654003200?ref_src=twsrc%5Etfw
Le Antiche cose ti lasciano indifferente o freddo? Pensi che i musei in generale siano molto noiosi e disponi di un'ora da perdere il 23 dicembre? Il museo Saint-Raymond ha proprio bisogno di te.

La struttura di Tolosa, specializzata in oggetti d'antiquariato, ama decisamente le difficoltà. Vuole assolutamente proporre nel 2017 "una visita per coloro che non amano i musei" Ha già messo sotto pressione i suoi specialisti sulla questione, ma insiste nel presentare la sua "bozza" ad esperti inconfutabili, refrattari reali.

Da qui nasce la richiesta di "cavie". La ricerca del museo di cinque persone, di età compresa tra 18 e 45 anni, per una visita "privata", condotta in modo oggettivo venerdì 23 dicembre alle ore 14. Piccoli doni saranno forniti a coloro che si lasceranno costringere o correranno il rischio di cambiare idea. 
______________
Quella di procurarsi delle cavie per i propri orditi culturali è idea diffusa. Anche da noi, in quel di Murgia, accade la stessa cosa. Si ricorre a tutto pur di procurarsi clienti e medaglie. Mi raccontava un amico di aver assistito ad una trasmissione televisiva a proposito di una vicenda culturale, a dir poco, surreale, anzi orrenda, dove si superavano tutti i limiti della decenza

Mi pare di ricordare che fossero più di 50 i minuti di trasmissione, introduzione compresa, del nulla più assoluto, tra la soddisfazione dei partecipanti, delle autorità presenti e del guitto di turno convinto di passare alla storia nelle pagine eterne della cultura. 

Non mi riferisco al contenuto di questo post, ovviamente, perché, questo, mi ha solo ricordato cosa accade in alcune lande, vicine a quella che sarà la capitale della cultura, dove l'attività svolta e la sua promozione televisiva possono tranquillamente essere definite alla maniera del ragionier Fantozzi che parla della corazzata Potemkin ricevendone 92 minuti di applausi.

Nessun commento: