sabato 26 novembre 2016

Tutorial: Il trucco per nascondere le violenze sul viso delle donne. Scandaloso.

I social network si sono indignati per un video del canale pubblico 2M, ritenuto inadeguato. 
https://twitter.com/MALImaroc/status/802171894455791616?ref_src=twsrc%5Etfw

I responsabili di una televisione pubblica marocchina si sono scusati, venerdì dopo la trasmissione, "inappropriata" di una sequenza sul trucco per nascondere le ecchimosi delle donne percosse, un problema che ha attirato aspre critiche sui social network. 

In occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della la violenza nei confronti delle donne, i curatori dello show del mattino "Sabahiyate" in onda sul canale 2M, avevano deciso di "mostrare il tipo di trucco da utilizzare quando una donna viene picchiata". 

Si vedeva il volto di una donna gonfia (artificiosamente), seduta su una poltrona. Sono solo "effetti cinematografici", non lesioni reali, aveva rassicurato la presentatrice. 

"Il Verde viene utilizzato con un pennello per coprire la parte rossastra", "un correttore arancio per il giallo e quindi un fondo tinta" per coprire l'occhio nero, spiegava, dicendo di "sperare di poter dare soluzioni alle donne che hanno bisogno di questi suggerimenti, in modo che anche loro possano continuare a vivere e mettersi al lavoro". 

In onda mercoledì mattina, la sequenza era passata inosservata. Ma, messa in rete giovedi, sul sito del network, è stata notata da Internet ed ha suscitato venerdì una folla di commenti indignati sui social. É stato, quindi, ritirato dal sito della emittente. 

"2M ha deciso di celebrare la Giornata internazionale della lotta contro la violenza nei confronti delle donne con il maquillage anti percosse!". Hanno inveito i surfisti del web.

"2M, signore e signorine, vi propone soluzioni per nascondere il viso blu, se si ha la bocca pestata da vostro marito o padre o fratello", altri ha commentato. "Occhio nero o blu, niente di grave! Il trucco di 2M è miracoloso", ha scherzato qualcun altro. 

In una dichiarazione rilasciata venerdì, la direzione di 2M giudicato il "tema della rubrica del tutto inappropriato" e ha presentato le sue "scuse sincere per questo errore di valutazione, (...) data la sensibilità e la serietà dell'argomento". 

Secondo l'ONG internazionale Human Rights Watch, "le brutalità commesse contro le donne sono all'ordine del giorno", in Marocco. "Uno studio condotto nel 2009-2010 dal governo ha rilevato che quasi due terzi delle donne avevano sperimentato la violenza fisica, psicologica, sessuale o economica. Di questi, circa il 55% ha riferito di aver subito la violenza domestica".

Questo video conteneva una traccia audio protetta da copyright. A seguito della rivendicazione di un titolare del copyright, la traccia audio è stata disattivata.

Nessun commento: