lunedì 28 novembre 2016

La malattia dei 'depravati', l'AIDS, esplode in Russia. Cura: la castità

Con 1 milione di persone con HIV (Human immunodeficiency virus), la Russia è tra i paesi più colpiti. Il governo si oppone a questa piaga attraverso la cura della "castità", denuncia in un articolo la Gazeta (trad google)
https://realrussiatoday.com/2016/11/15/critical-level-of-hiv-was-registered-in-10-regions-of-russia/
Critical level of HIV was registered in 10 regions of Russia
La notizia è di quelle che scuotono: a Yekaterinburg [Urali], 1 abitante su 50 sarebbe sieropositivo. Il problema non è se l'epidemia sia ufficialmente riconosciuta dalla Regione, ma che, secondo i criteri internazionali, abbiamo a che fare con una epidemia, che si sta diffondendo più velocemente che in Africa. 

Lo Stato russo forse si appresta a combattere questa terribile minaccia, ben più mortale del terrorismo internazionale, con l'educazione morale e religiosa? 

Per il Cremlino, i preservativi sono colpevoli dell'epidemia di HIV. Secondo il Sindaco di Ekaterinburg Yevgeny Roizman, l'epidemia di AIDS osservata nella sua città si sta estendendo in tutta la Russia: "Circa l'epidemia HIV a Ekaterinburg, non facciamoci illusioni, la situazione è la stessa in tutto il paese. Solo, che noi assicuriamo lo screening e non abbiamo paura di parlare ..." , ha scritto sulla sua pagina Vkontakte [social network russo]. 

Roizman non esagera. Nel gennaio 2016, la Russia contava ufficialmente 1 milione di persone affette da HIV. Nel corso dell'anno, la Russia è diventata il paese con la più grande epidemia di HIV in tutto il mondo. 

"Un anno fa, il Ministro della Salute Veronika Skvortsova profetizzò che entro cinque anni l'epidemia di AIDS sarebbe stata fuori controllo. Il ministro aggiungeva che con il livello attuale di finanziamento entro il 2020 il numero di pazienti aumenterà del 250%".... 

Si chiama in causa la promozione dei valori della famiglia e l'astinenza prima del matrimonio, come suggerito dalla stessa Chiesa, ma l'epidemia non si ferma. 
_____

Su l'Espresso di questa settimana, in edicola domenica con Repubblica,, un esauriente servizio che ci ricorda che il 1° dicembre è la giornata mondiale contro la sindrome da immunodeficienza, che in Italia sono 137.000 le persone sieropositive. 4.000 sono le nuove diagnosi ogni anno, il 27% straniere, che il 60% dei nuovi diagnosticati è già in una fase avanzata e che il peggior virus è il silenzio. 
________
vedi:
Come riconoscere i sintomi dell'HIV

Nessun commento: