mercoledì 30 novembre 2016

Lo scorbuto, scomparso da anni, ricompare. Attenzione!

La malattia, causata da carenze di vitamina C era considerata quasi scomparsa. L'indice è puntato contro le abitudini alimentari. 


Lo scorbuto malattia associata ai naviganti, al tempo delle navi a vela, ha fatto una ricomparsa a sorpresa in Australia a causa delle cattive abitudini alimentari, dei ricercatori lo hanno spiegato martedì. 
http://www.westmeadinstitute.org.au/news-and-events/2016/surprise-scurvy-cases-suggest-nutrient-deficiencie
Lo scorbuto, è causato da carenza di vitamina C, era dilagante tra i marinai che trascorrevano mesi interi in mare, a causa delle difficoltà di stoccaggio o di fornitura di frutta e verdura. 

La malattia considerata quasi scomparsa è ritornata in Australia senza alcuna relazione apparente alla sua situazione sociale dei pazienti, dice Jenny Gunton, direttrice del Centro di ricerca sul diabete, obesità e endocrinologia al Westmead Institute di Sydney. 

Ha affrontato la questione, quando molti dei suoi pazienti tendevano a sviluppare piaghe che non guarivano. 

"Quando ho chiesto loro della dieta seguita, una persona ha detto di mangiare poco o niente frutta o verdura, altri ha detto di mangiare le verdure, ma troppo cotte, metodo che distrugge la vitamina C", ha detto la Gunton. "Questo dimostra che si può assumere un sacco di calorie senza consumare abbastanza nutrienti". 

Lo scorbuto è stato diagnosticato in 12 pazienti, tutti guariti dopo una cura a base di vitamina C. 

La vitamina C è essenziale alla formazione del collagene, elemento necessario nella formazione del tessuto connettivo. Le carenze possono provocare ecchimosi, sanguinamento della pelle e delle gengive, dolori articolari, la guarigione di difetti e, in casi estremi, la morte. 

Troviamo la vitamina C in frutta e verdura, come arance, fragole, broccoli, ecc. 

La ricercatrice, che ha pubblicato uno studio sulla rivista internazionale Diabetic Medicine, aggiunge che le persone obese e in sovrappeso ne possono anche essere colpite. 

Lei dice che le origini sociali non sembrano giocare un ruolo nella prevalenza della malattia poichè le persone con cattive abitudini alimentari sono distribuite tra tutte le classi sociali. 

"Questi risultati suggeriscono che, nonostante la massa di informazioni disponibili sulla dieta, c'è sempre un sacco di gente - di qualsiasi origine - per la quale il messaggio non la sfiora nemmeno", dice la Gunton. "Il corpo umano non può sintetizzare la vitamina C quindi dobbiamo mangiare quegli alimenti che la contengono". 

Le autorità sanitarie non hanno il riflesso pronto a rilevare lo scorbuto, ha sottolineato, esortandole a invertire la tendenza. 

Altri studi hanno dimostrato che questo problema non è limitato all'Australia, ma riguarda anche altri paesi sviluppati europei. 

https://www.italiamedical.it/2016/11/23/vitamina-c-fonti-carenza-e-le-funzioni-di-acido-ascorbico/
___________ 
Leggi sul Corriere della Sera:

Nessun commento: