sabato 27 febbraio 2016

Entro 30 anni il cancro non sarà più un problema.

Secondo Bill Gates, co-fondatore di Microsoft, la medicina futura ci riserva "miracoli". 


http://www.techinsider.io/bill-gates-interview-energy-miracle-coming-2016-2Il co-fondatore di Microsoft e co-creatore della Fondazione "Bill e Melinda Gates" ha espresso il suo ottimismo circa i progressi della medicina, come parte di un colloquio con il web magazine americano Tech Insider

"Nei prossimi 30 anni, credo davvero che il cancro sarà in gran parte un problema risolto", dice l'imprenditore americano di 60 anni."Credo che sarà vero  anche per le malattie più infettive come la malaria", che hanno ucciso 438.000 persone nel 2015, per lo più bambini. 

Secondo l'ultimo rapporto, (Fact sheet N°297 Updated February 2015) dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, 8,2 milioni di persone sono morte di cancro in tutto il mondo nel 2012. 

La crescita della popolazione e i metodi di diagnosi precoce dovrebbero, verosibilmente, vedere aumentato il numero di nuovi casi segnalati nei prossimi anni. Ma la speranza sta nel fatto che i pazienti possano vivere quasi normalmente con la malattia. "In medicina, abbiamo conosciuto molti 'miracoli', e penso che tutti ora ce ne aspettiamo e contiamo possano accadere", dice il filantropo. 

L'eradicazione di alcune malattie (tra cui la malaria, la poliomielite e l'AIDS) è un asse centrale della Fondazione Gates. Il 25 gennaio, il miliardario ha annunciato insieme al ministro britannico George Osborne un piano quinquennale, per la somma di 4 miliardi di euro, teso ad eliminare la malaria. 

La lettera annuale della famosa coppia, pubblicata sul loro blog ufficiale, ha insistito quest'anno sull'importanza di una rivoluzione energetica per le persone più povere e la lotta contro la malnutrizione e le epidemie. 

"Se dovessi riassumere la storia in una sola frase, scrive Bill Gates questa settimana, ricorderei il progresso della qualità della vita di gran parte dell'umanità a partire dalla Rivoluzione industriale, sarebbe questa: La vita procede sempre meglio - non per tutti per tutto il tempo, ma per la maggior parte delle persone per la maggior parte del tempo". 

Nessun commento: