venerdì 17 giugno 2011

Gravina – Rigenerazione urbana, appunti del 16 giugno 2011 – SEL, Franco Soldini, Raffaele Moretti


Ve ne ho annunciato l’evento ieri in
Sulla rigenerazione urbana, Gravina dopo i crolli.
L’argomento complesso ed interessante è regolato dalla LEGGE REGIONALE 29 luglio 2008, n. 21 (link) che potete leggere nel dettaglio (qui - bol. n. 124 del 01-08-2008). L’incontro promosso da SEL – Gravina aveva lo scopo di introdurre e discutere l’argomento in preparazione degli incontri ufficiali della Pubblica Amministrazione espressi nel comunicato del 1-06-2011- Laboratorio partecipato per la rigenerazione urbana - (quì) ove è possibile vedere anche un filmato dedicato al PRU, acronimo di Programma di Rigenerazione Urbana realizzato da SIAMO TUTTI TUFI (LINK)
Dell’incontro vi propongo le considerazioni di Raffaele Moretti consiglliere comunale SEL: ‘Rigenerazione! de che?’ _ Leggi su www.raffaelemoretti.it che, tra l’altro, dice …(omissis)… ha dato la progettazione a una sig.ra barese. … … chi può realisticamente fare un "Piano sul Centro Storico" in 15 giorni e 14 notti? Il 20 vedremo... (il 20, lunedì , si terrà il secondo incontro cittadino, n.d.r.) 
Vi riporto, inoltre, il dettagliato documento, di un esperto, l’ing. Franco Soldini, cui ho chiesto la sintesi della serata dal suo punto di vista: 
… La filosofia delle Norme sulla Rigenerazione Urbana nasce con l’obiettivo di riqualificare quelle parti di città contraddistinte da carenze infrastrutturali e problematiche di disagio socio-economico, generalmente accompagnate da degrado fisico dei luoghi, ed emarginazione al tempo stesso con il resto della città. 
Per mezzo dei Programmi di Rigenerazione Urbana l’Amministrazione da un lato identifica le linee strategiche e dall’altro crea le condizioni per perseguirle. Lo scopo è quello di consolidare e aumentare il capitale sociale e di coagulare risorse per la trasformazione fisica di un sistema di luoghi pubblici e privati che si rigenerano a nuova vita: la città storica, i quartieri, e il paesaggio naturale. Questo nuovo modo di ripensare all’urbanistica rappresenta uno strumento programmatorio e pianificatore complesso e di non facile realizzazione, ma al tempo stesso affascinante. … 
per necessità di spazio ho dovuto stralciare parti. Vi rimando all’intero articolo su >>> 
Oppure>>>  

di Franco Soldini vedi anche

Ing. Franco Soldini - Riflessioni sul centro storico di Gravina

Nessun commento: