giovedì 19 maggio 2011

Zygmunt Bauman, Modernità liquida, Laterza, Roma-Bari 2002. recensione

Recensione di Federico Oliveri http://baumaninstitute.leeds.ac.uk/people/zygmunt-bauman/
Bauman non poteva coniare metafora migliore della liquidità per rendere palpabile il paradosso di una simile società, in cui la rigidità dell'ordine è il prodotto e il sedimento della libertà degli agenti umani. È nell'elemento sfuggente di un potere che conosce "l'arte del vivere nel labirinto" ma pensa bene di non condividerla, veloce nel disimpegnarsi a livello sovranazionale e abile nel sedurre a livello intrasoggettivo, che si disputa la partita moderna dell'autonomia. Il problema di fondo è che l'attuale "economia politica dell'incertezza" non si limita a rendere poco più che formale il diritto di autoaffermazione: essa mira a rendere da subito il disagio del singolo non cumulabile in una causa comune. In questo modo scongiura la costruzione di alternative a se stessa, spingendo l'autonomia sul binario morto del "fai da te".

Chiunque voglia mettere in discussione il nuovo (dis)ordine globale deve partire da quest'impulso a "risolvere biograficamente le contraddizioni sistemiche", denunciandone l'inevitabile esito fallimentare e facendo i conti con le sue cause più profonde. In uno dei capitoli cruciali del saggio, Bauman mostra come sulla scorta delle tecnologie della rete sia stato rivoluzionato il nesso tempo/spazio affermatosi dalla società neolitica in poi. Per certi gruppi e in certe zone del mondo, le distanze spaziali e la resistenza del tempo sono state annullate: in potenza ogni punto dello spazio è rapidamente e ugualmente raggiungibile da ogni altro. In un simile contesto è l'istantaneità, e non più la durata, a orientare le nostre esperienze facendo paradossalmente diminuire la nostra "presa sul presente". La moderna ricerca dell'identità tende così ad assumere le sembianze degradate dello shopping ansiogeno, dei talk-show senza pudori, dell'ossessione per la cura del corpo, del bisogno di comunità e sicurezza, della paura e della criminalizzazione delle diversità.
leggi il resto
 Vedi anxhe
BAUMAN, LIQUID MODERNITY AND DILEMMAS OF DEVELOPMENT - Raymond L. M. Lee
E
Scenari della postmodernità. L'identità nella società postmoderna.

Nessun commento: