sabato 1 aprile 2017

La sedia con attributi maschili, in metrò, contro la violenza alle donne.

Il Messico inventa la sedia anatomica per metropolitana per sollecitare gli uomini a comprendere le molestie sessuali alle donne, un sedile riproduce i contorni del corpo di un uomo e il suo pene nella metropolitana di Città del Messico. 
"É doloroso viaggiare qui in questo luogo, ma è niente al confronto con la violenza sessuale che le donne sperimentano nei loro spostamenti quotidiani", dice un cartello di fronte al sedile inutilizzabile dalla forma irregolare istoriata con un pene. 

Diffusa in video su Internet (vedi sotto: esperimenti sedia e pantaloni), questa campagna mira a sensibilizzare la popolazione maschile sulle molestie subite ogni giorno da migliaia di donne e ragazze nei mezzi di trasporto pubblico nella capitale messicana. Nove donne su 10 sono vittime di "violenza sessuale" perpetrata durante i loro spostamenti quotidiani, si evidenzia alla fine del video. 

Lanciata da ONU Mujeres, la campagna si propone di mostrare "la normalità della violenza sessuale e di portare gli uomini a sperimentare la stessa ogni giorno nei loro viaggi", dice un comunicato della organizzazione delle Nazioni Unite. 

In dieci giorni dalla fine di marzo, il video è stato visto più di 10 milioni di volte e condiviso 108 milioni di volte su Twitter (Hashtag #NoEsDeHombres). 

La seconda fase della campagna annuncerà le sanzioni in caso di molestie sessuali. 

Le forme di violenza sessuale segnalate più frequentemente dalle donne in Messico sono frasi offensive o toccamenti. Oltre l'80% di loro dicono di sentirsi insicure sui mezzi pubblici.

"Le molestie sessuali e altre forme di violenza sessuale sono una pandemia globale ancora poco appariscente. Spesso gli uomini normalizzano la violenza che esercitano, le donne non denunciano, e le campagne sono insufficienti per impedirle", dice ONU Mujeres (UN Women). 

Nessun commento: