lunedì 5 dicembre 2016

La differenza di genere e le abbottonature.

Sere fa ero in compagnia di una graziosa fanciulla. Un incontro fuori programma all'insegna di un cioccolato caldo e di un prosecco. Il clima era quello temperato di un gradevole rendez vous, in stridente contrasto con i rigori di questo inverno e la straniante atmosfera murgiana che hanno già messo alla prova la nostra mediterranea sopportazione. 
 
Eravamo al Five, ci stavamo accomodando e liberando delle rispettive palandrane, compiendo il rituale della svestizione, privo di particolare interesse. La sua camicia si apriva quanto basta per una generosa visione, culminante in un medaglione che scendeva verso l'abbottonatura della camicia. 

La guerra dei bottoni - avevo notato - La differenza di genere vale anche per la camicia e soprattutto nella cucitura dei bottoni. Come spiegare questa stranezza tessile? Mistero. 

Tra noi due, i convenevoli, fermano il tempo: alla sua blusa, i pulsanti sono cuciti sulla sinistra. Sulla mia camicia, al contrario, sono fissati a destra. Nelle frazioni di secondi successivi, immersi nel suo petto, vedo la parte posteriore della sua roba, che mi restituisce i suoi bottoni e le asole che raccontano le avventure sartoriali dei rispettivi tessuti a confronto - il giornalismo oblige - Devo finalmente notare l'ovvio: nelle camicie, uomini e donne non sono uguali. 

Se non è possibile far altro che constatare questa disparità tessile, senza essere in grado di poter fare alcunchè per poterla cambiare, la mia nobile missione è quella di svelarne le cause. 

Bisogna risalire al XVII secolo per capire cosa ha portato a questa differenza. Mentre le persone più umili si accontentavano solo di grandi pezzi di tessuto, le più civettuole si agghindavano nei loro salotti, con parrucche e frou-frou. Nelle alte sfere avevano la loro importanza anche i bottoni oltre che le modalità di utilizzo. 

Gli uomini si vestivano da soli. La popolazione era già prevalentemente destrimana. I primi sarti di camicie da cerimonia le realizzavano con una fila di pulsanti sulla destra e le asole a sinistra, per comodità, per attaccare meglio il bottone. 

Le donne, dal canto loro, erano spesso assistite da servi, che si occupavano di vestirle. Per facilitare il loro compito, le camicie da donna vennero cucite con i bottoni a sinistra. Questa tradizione è stata successivamente perpetuata dagli stilisti e si trova oggi sotto i nostri colli. 

I lettori possono ora stare tranquilli. 

Nessun commento: