sabato 21 febbraio 2015

Grosso come Buddha ... "Ma di quale Buddha stiamo parlando?

Pakistan - Delcampe.netCapita talvolta di ascoltare alcune cose date per scontate ma che assomigliano piuttosto a dei luoghi comuni che a delle verità. Per esempio alcuni giorni fa sentii, al passaggio di una persona piuttosto grassoccia, commentare: ... 'è come un Buddha'. 
       
Un vero buddista gli avrebbe chiesto: "Ma di quale Buddha stai parlando?' Buddha è un termine sanscrito che significa sveglio, vale a dire, che ha raggiunto il Nirvana, lo stato di illuminazione cui aspirano i buddisti. 
           
Il Buddha storico, riconosciuto come il principale Buddha dalla maggior parte delle tradizioni, Siddhartha Gautama, non era per niente un tizio grasso: vissuto nel V secolo aC, era, anzi, piuttosto magro e bello, era un principe indiano che aveva rinunciato a tutte le sue ricchezze per iniziare la ricerca del Nirvana. Lungi dal rimpinzarsi, egli viveva anche periodi di estrema ascesi, prima di intraprendere la via centrale della meditazione. 

http://it.wikipedia.org/wiki/Budai
Il grande Buddha che vedete sovente raffigurato è in realtà un Buddha più tardo, Budai, un monaco cinese del X secolo che ha anche raggiunto il Nirvana. Più noto come il "Buddha che ride", che trascina dietro di sè una leggenda colma di gentilezze e amore per i bambini. Portava i giocattoli rotti nella sua borsa per ripararli. Lo stomaco, nella Cina antica, era la sede dell'anima, la sua grande pancia simboleggia il suo grande cuore. 

Nessun commento: