venerdì 1 luglio 2011

Il consiglio comunale letto su gravina life



Il consiglio comunale del 29, quello che potrebbe essere invalidato, ma non solo, è stato descritto molto bene su gravinalife. Una lettura piacevole, l’argomento ostico, di solito noioso, è diventato pagina gradevole e interessante. Non c’è la firma, mi pare di riconoscerne lo stile e l’acutezza: dall’occhio paterno della guida DC, quasi chioccia con i pulcini, alla fretta dei consiglieri che danno per lette le relazioni sul riconoscimento del debito fuori bilancio, sino alla gioia dei pochi presenti per la rigenerazione urbana (che rigenerazione non è, n.d.r.) frutto della collaborazione non solo con i politici, ma anche con gran parte di tecnici e professionisti che si onorano di far parte di quella che viene definita "cittadinanza attiva". Si possono dire molte cose con garbo e classe, qui sono state dette.

Ho provato a fare una ricerca su ‘cittadinanza attiva’ e a chiedere qua e là cosa si intendesse per tale definizione. Il WEB mi risponde (GOOGLE in 0,26” 15.000 voci) con una serie impressionante di risultati, impossibile consultarli tutti (ormai è un trend), che più o meno dicono di gruppi di persone riuniti in associazioni che dedicano la propria vita o parte ad azioni di volontariato, molto spesso senza scopo di lucro altre addirittura senza scopo. Talune da argomenti specifici unite, a costituire situazioni e prelazioni per futuri impegni. Per la strada invece, con qualche secondo in più e con meno risultati, quelle persone che si alzano presto per lavoro, o partono per luoghi lontani a lavorare duramente per guadagnare la pagnotta, tutto sommato, poco visibili. 



Tra me e me mi sono detto che chi abbia definito ‘attiva’ questa cittadinanza ha avuto un colpo di genio fornendo titolo nobile e credenziali ad una parte, pur necessaria della città, che si muove nelle direzioni opportune, si fregia di un know how indispensabile e va avanti e in fretta … risultati: cash. L’articolo merita un plauso. 

 p.s. Ieri 30 giugno altro consiglio comunale. Ve ne parlerò. Mi sto documentendo.

Nessun commento: