giovedì 30 giugno 2011

La querelle sulla validità del consiglio comunale di Gravina

Leggo dal sito di Raffaele Moretti


TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE
Piemonte – II Sezione, 16 ottobre 2004, n. 2470
**********
È da considerarsi illegittima la partecipazione del consigliere surrogante alla deliberazione di surroga. Ne consegue che anche le successive attività del Consiglio comunale sono illegittime, come deducono i ricorrenti, per l'illegittimità derivata dalle illegittime due determinazioni, contenute nella citata deliberazione del C.C. n. 8 in data 29 giugno 2004, in precedenza indicate: la mancanza di numero legale, nonché l'illegittima composizione del Consiglio comunale rendono invalide non soltanto la determinazione di surroga e di convalida degli eletti nelle file della maggioranza ma anche tutte le successive attività e delibere adottate dall'organo consiliare...
Tutto ciò appartiene alla vexhata quaestio circa la validità del consiglio comunale del 28 u.s. (vds. post precedenti) e per cui ... 'Il Centrosinistra all’unisono, contrasterà questi accadimenti nelle sedi della Giustizia e incontrerà i cittadini in un comizio pubblico Domenica 3 luglio in Piazza della Repubblica.'

Nessun commento: