lunedì 18 luglio 2011

Considerazioni sul “Piano di Rigenerazione Urbana D.G.C. n°178/2010 e sul D.P.R.U. adottato dal Comune di Gravina in Puglia

Cronistoria di un ‘biscotto’, visto da chi ha studiato il caso: Una lucida disamina degli accadimenti attraverso i documenti

C’è una stranezza in tutta la vicenda che sorprende non poco: di fronte ad un fatto così importante c’è uno stridente silenzio e una palese colpevole condiscendenza. Mentre si moltiplicano i contatti a queste notizie da tutto il mondo (sic), un velo di silenzio si stende su questa città quasi a dire di non disturbare il manovratore perché ci ha già rassicurati con la sua semplice parola, dolce come un biscotto. Ho anche ascoltato difese d’ufficio a tutta la vicenda per puro ignorante preconcetto, senza un minimo di informazione in merito.
Ebbene oggi propongo una verità, di una parte, piuttosto convincente, mi aspetto che la leggano i portatori di insignificanti fervorini, laudatores temporis acti, e che mettano in moto auspicabilmente le ultime risorse corticali disponibili, con la speranza che ne siano rimaste alcune.
La cosa che non mi convince, tra le altre, è questa: come mai per la sistemazione di una cinquantina di basole sembra si stia assistendo alla pavimentazione della Cappella Sistina, tanto è il rumore, mentre per la presunta costruzione di centinaia di appartamenti, una nuova città, … nulla, non una smentita o almeno, in subordine, una mentita. 

Click su >>;



È possibile consultare anche

DPRU_Gravina2020.pdf - scaricabile 
Documento minoranza su rigenerazione urbana 
Documento SEL su rigenerazione urbana 


oltre che i post precedenti sull’argomento

Nessun commento: