mercoledì 1 giugno 2011

Casalino a Moretti - Il consiglio comunale del 24 maggio era valido


Recentemente ho pubblicato 
nel quale si parlava di probabile irregolarità nello svolgimento del consiglio comunale e dell’approvazione di punti in assenza del numero legale, il 24 maggio scorso. Sono in possesso e vi propongo la lettera autografa del consigliere SEL indirizzata al Prefetto per il tramite del segretario comunale e la risposta del segretario generale del comune dott. Casalino 
 ‘ ….Seppure suggestiva, la tesi adombrata nella nota di chiarimenti che si sta riscontrando, ovvero la sussistenza di una sorta di caducazione automatica della seduta, che potrebbe verificarsi a seguito di una votazione, non ha un fondamento normativo…’ dice il dottor Casalino, spiegando che fa valere la norma sulla determinazione del numero legale l’appello e non una votazione su di un qualsiasi punto all’ordine del giorno. Leggendo la risposta molto articolata si evince proprio questo (vedi link). Nella mia ignoranza sui dispositivi che regolano l’interpretazione dei regolamenti esprimo sommessamente una certa meraviglia essendo la validità delle cose del consiglio legata, credo, alla reale consistenza dei numeri e non la loro interpretazione. Ma chino rispettosamente il capo a chi conta più di me.

Nessun commento: