sabato 3 dicembre 2016

I dirigenti non hanno le stesse aspettative dei dipendenti

Uno studio di consulenza ha rivelato le grandi differenze tra dirigenti e dipendenti. 
https://www.willistowerswatson.com/it-IT
I datori di lavoro e i lavoratori non condividono le stesse opinioni, quali, ad esempio, i fattori chiave per reclutare, trattenere e motivare il personale, lo dice Willis Towers Watson. Secondo la società di consulenza, troppo poche sono le aziende consapevoli di questa differenza di percezione. 

Un'altra conclusione del sondaggio (Europa, Medio Oriente e Africa), da Towers Watson Willis, con 31.000 dipendenti in tutto il mondo: vi è un ordine nei criteri di base più citati per quanto riguarda l'attrattività di un datore di lavoro a livello europeo. Il salario, la sicurezza del lavoro di base e un'attività stimolante sono elencati tra i primi tre. 

In Svizzera, per esempio, un'attività stimolante è al 1° posto, seguito dalla paga base e la sicurezza del lavoro. Per la prima volta, il compenso è entrato tra le top 3, quando, invece appariva al 6° nel 2014 e 4° nel 2012. 
https://www.willistowerswatson.com/en/press/2016/11/Swiss-employees-march-to-a-different-beat
Secondo la società di consulenza, la portata di questo fattore-salario riflette la sensazione di insicurezza economica. Willis Towers Watson trova, comunque, più in generale, che i criteri di base come la retribuzione o la sicurezza del lavoro stiano guadagnando terreno. 

La sicurezza del lavoro non solo prende in considerazione soltanto la paura di perderlo, ma anche la continuità e la stabilità dell'attività e, più in generale, le prospettive di carriera assicurata. I dipendenti svizzeri, per citare l'esempio proposto, si distinguono anche dai loro colleghi europei nella valutazione delle competenze. 

La competenza dei loro colleghi è più importante, come la flessibilità e il tempo trascorso negli spostamenti. Se questo criterio ha un ruolo limitato nel reclutamento, sembra salire al 3° posto tra gli elementi di fidelizzazione. 

In quest'ultimo ambito, i dipendenti citano come più attraenti, nelle prime due posizioni, la struttura di uno stipendio e le opportunità di carriera. I funzionari addetti alla gestione del personale dovrebbero integrare tra le loro strategie le ragioni che trattengono i lavoratori, che non sono le stesse che favoriscono il reclutamento. 

Willis Towers Watson considera "superata" la concezione dei datori di lavoro sui principali interessi dei propri dipendenti, l'attrattiva della struttura di stipendio viene da loro citata come esigenza fondamentale da assicurare. Le prospettive di carriera, la sicurezza del lavoro e la vicinanza al lavoro per loro non è una priorità. 

Nessun commento: