mercoledì 2 aprile 2014

Attenzione alle zanzare tigre! - Quest'anno, senza prevenzione, sarà duro, doloroso e pericoloso

L'Inverno mite potrebbe avere conseguenze dannose e persino pericolose.
                   
http://www.biogents.com/cms/website.php?id=/it/traps/zanzare/zanzara_tigre.htm
Perché le zanzare: considerando che, negli ultimi anni, alcune gelate invernali avevano causato la morte di molte delle loro uova, il clima più mite negli ultimi mesi non ha avuto questo effetto. Nell'Italia del nord sono già sul piede di guerra. Quì, nel sud, non pare che qualcuno se ne preoccupi, mi auguro che sia solo una sensazione. "C'è un rischio reale di recrudescenza delle zanzare tigre questa estate", dicono gli esperti.
                    
Ma ecco dove sta il problema. Questa specie è invasiva - dalla fitta molto dolorosa - misura 5 millimetri e rappresenta un potenziale vettore di malattie compreso il dengue, il virus chikungunya ("ciò che curva" o "contorce" prima epidemia in Italia nel 2007) febbre Ross River, il virus del Nilo occidentale o il virus dell'encefalite giapponese. Tutto questo spinge a lanciare un appello a tutti, proprio a tutti e alle autorità competenti.
               
Ognuno di noi può fare qualcosa, evitando tutte le fonti di acqua stagnante in cui le larve potrebbe svilupparsi. Per la prima volta l'anno scorso, le uova di zanzara tigre sono state trovate anche a nord delle alpi. "A differenza delle specie autoctone, che supportano temperature molto basse, le specie invasive temono il freddo". Tuttavia, con un inverno mite, il rischio di propagazione è concreto.
                  
distribution of tiger mosquitoes worldwide    È necessaria la vigilanza:
Nessun motivo di allarme, probabilmente, secondo l'esperto: "Per ora, il clima è molto secco, ci sono pochi posti dove le zanzare possono sviluppare". Inoltre, per trovare una vera e propria esplosione di zanzare quest'estate, è necessario che le condizioni (temperature superiori ai 20 gradi e l'acqua stagnante) siano soddisfatte entro l'anno, verso maggio. Concludendo: "E' sempre molto difficile e pericoloso fare previsioni nulla basandosi sulle condizioni atmosferiche, comprese le condizioni in inverno. Inverni miti, duri, bagnati, asciutti mostrano tutto e il suo contrario", dicono gli esperti. Pertanto, difficile fare ipotesi se non quella di essere molto vigili.

Nessun commento: